Home | Interno | Politica | La Provincia assorbe le addizionali sull’energia elettrica

La Provincia assorbe le addizionali sull’energia elettrica

Martedì la Giunta presenterà un disegno di legge i cui effetti saranno anticipati da una delibera. Ancora una volta lo Stato si sostituisce alla Provincia

Aveva destato una certa preoccupazione in Trentino l'addizionale voluta dallo Stato sull'energia elettrica, perché sommandosi a quelle già poste in essere da Provincia e comuni avrebbe messo in difficoltà le aziende trentine rispetto al resto del Paese.
Ovviamente era una palese incongruenza sotto tutti i punti di vista, ma in Italia non sarebbe stata la prima, né con ogni probabilità l'ultima.

Fatto sta che la Provincia ha deciso di fare un disengo di legge da sottoporre al Consiglio provinciale affinché le addizionali locali sull'energia elettrica vengano tolte per far posto al nuovo tributo statale previsto in materia.
 
Il presidente Lorenzo Dellai ha infatti diramato una nota alle redazioni per precisare che la questione è già stata esaminata dalla Provincia autonoma di Trento e che già nella giornata di martedì 10 gennaio la Giunta provinciale, in seduta straordinaria, adotterà uno specifico disegno di legge.
Gli effetti del disegno di legge, visti i tempi del Consiglio provinciale, saranno anticipati attraverso una specifica deliberazione della Giunta provinciale di Trento. 
 
Il provvedimento è finalizzato appunto ad azzerare le addizionali provinciale e comunale in modo da ottenere una sostanziale neutralità per i contribuenti trentini. 
Resta il fatto che, comunque la si voglia vedere, lo Stato si è sostituito alla Provincia e ai comuni trentini nell'incamerare un'imposta. 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni