Home | Interno | Politica | Come previsto, è stata respinta la sfiducia ad Alfano

Come previsto, è stata respinta la sfiducia ad Alfano

Il Senato ha respinto la mozione con 226 voti contro e 55 a favore, 13 gli astenuti

Come ampiamente prevedibile, il Senato ha respinto la mozione di sfiducia presentata da SEL e M5S contro il ministro dell'Interno Angelino Alfano in seguito al caso Kazako.
I voti contrari alla sfiducia sono stato 226, i favorevoli 55, gli astenuti 13.
 
Ovviamente non si sono sprecate le dichiarazioni di soddisfazione e di protesta da entrambe le parti, ma era impensabile che la maggioranza facesse cadere il governo in un momento come questo.
Il singolare della questione sta nella volontà dei senatori PD di salvare Alfano ed è assai probabile che i 13 astenuti fossero proprio del partito di Epifani.
 
Alla fine il buonsenso e il senso pragmatico delle cose hanno avuto la prevalenza.
L’intervento pronunciato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano forse non è stato determinante, ma certamente ha preparato l’opinione pubblica, mettendola di fronte alla realtà.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni