Home | Interno | Politica | Il TAR dà ragione a Bezzi che prende il posto di Savoi

Il TAR dà ragione a Bezzi che prende il posto di Savoi

Elezioni provinciali: la sentenza arriva al termine di un dibattito sul filo di qualche voto

Il TAR ha emesso la sentenza in merito a un ricorso presentato dal consigliere UDC Giacomo Bezzi, che riteneva di essere stato penalizzato in un conteggio che favoriva il consigliere della Lega Alessandro Savoi.
Come si ricorderà, il Presidente della Lega era stato eletto in un primo momento con due soli voti di vantaggio rispetto al candidato dell’UDC Giacomo Bezzi.
In effetti, due soli voti richiedono una revisione attenta di tutte le schede che sono state scrutinate. E infatti Bezzi ha ricorso al TAR.
 
Dopo alcuni mesi di conteggi e analisi delle schede, il TAR è arrivato alla clamorosa sentenza che ribalta il risultato. A essere eletto consigliere è Giacomo Bezzi, con tre voti di scarto.
Immaginiamo la delusione dell’ex consigliere Savoi, che più di una volta ha rinfacciato all’ex presidente Ugo Rossi di aver perso le elezioni, consigliandolo di rassegnarsi.
Magari Savoi non si rassegna e ricorre al Consiglio di Stato.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni