Home | Interno | Politica | La resa di Conte: «Il Governo finisce qui»

La resa di Conte: «Il Governo finisce qui»

Ha annunciato che al termine del dibattimento andrà al Quirinale a porgere le dimissioni

Il (primo?) Governo di Francesco Conte finisce oggi.
Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha pronunciato il suo govenro in Senato e ha annunciato che al termine del dibattimento salirà al Quirinale a porgere le dimissioni nelle mani del Presidente Mattarella.
Nel suo intervento ha criticato fortemente il ministro dell’Interno Matteo Salvini, accusandolo di aver seguito interessi personali e di partito. Non sappiamo quali siano gli interessi personali di cui parla Conte, ma quelli del partito fanno parte della politica.
 
Dato che in gran parte del suo intervento ha attaccato Salvini, è stato interrotto più volte dalle proteste dei leghisti. Forza Italia ha applaudito ironicamente alcune dichiarazioni.
Ovviamente è stato ampiamente sostenuto dai 5 Stelle, anche perché ha elencato i successi del suo Governo.
Conte ha anche replicato una frase dei 5 Stelle, quando ha detto che se voleva la crisi doveva ritirare la sua squadra dal governo anziché sfiduciare il presidente del Consiglio.
Nella sua replica, Salvini ha confermato «Rifarei tutto».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni