Home | Interno | Rovereto | Domenica il ballottaggio alle comunali di Rovereto

Domenica il ballottaggio alle comunali di Rovereto

Oggi è venuto alla Città della Quercia il governatore del Veneto Zaia a sostenere il candidato per il Centrodestra Andrea Zambelli

image

>
La campagna elettorale per l'elezione del futuro Sindaco di Rovereto vive i propri ultimi giorni, e sono giorni assai vivaci e intensi per i due candidati Francesco Valduga e Andrea Zambelli.  

Oggi, mercoledì 30 settembre, è stata una mattinata molto attesa, per merito soprattutto della coalizione di centro-destra, che ha saputo portare in città il Governatore di regione più amato d'Italia, quel Luca Zaia che ha recentemente avuto il consenso di ben il 77% (!) degli elettori del Veneto.
Molta la gente che ha affollato Largo delle Foibe, cittadini votanti la coalizione che sostiene Andrea Zambelli, ma pure molti elettori di diverse sensibilità politiche.
Ciò dimostra ancora una volta che il ballottaggio è una partita nuova, molto diversa dal primo turno, si sceglie infatti il proprio Sindaco, il primo cittadino dell'intera Rovereto.
Le dinamiche e le motivazioni nella scelta sono e saranno molto diverse.

Dopo gli applauditi interventi del Presidente della Provincia Maurizio Fugatti e della Consigliera provinciale Mara Dalzocchio, è toccato proprio ad Andrea Zambelli riscaldare ancor più la piazza.
«Abbiate fiducia, – ha ripetuto più volte. – Sarò democraticamente e giustamente, se vincitore, il Sindaco di tutti i roveretani.»
«La nostra coalizione è la compagine più unita, più vicina alla gente, più consapevole del cosa c'è da fare per far ripartire in un rinnovato benessere la nostra Rovereto.»
 

 
Ha chiuso l'incontro Luca Zaia, accolto da un'autentica ovazione. Ha fatto i complimenti ad Andrea Zambelli, per la sua tangibile chiarezza d'intenti, per la sua appassionata determinazione, per il suo messaggio di fiducia.
«I nostri Sindaci in tutta Italia fanno solo i Sindaci, – ha affermato con forza. – Non hanno le mani su più tavoli, rispondono in pieno alla fiducia avuta dai cittadini, fino alla fine del loro mandato.
«Io stesso, Governatore del Veneto confermato a pieni voti, mi sono dimesso da Ministro, non ho mai più accettato altre poltrone.»
 
In sintesi, una mattinata che apre il rush finale molto atteso di questa interessante sfida elettorale, importante pure per tutto il Trentino, trattandosi di scegliere il Sindaco della seconda città della nostra provincia.
L'esito del ballottaggio di domenica 4 ottobre appare quanto mai incerto.
La parola conclusiva spetta giustamente, democraticamente e liberamente ai cittadini.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni