Home | Interno | Rovereto | Rovereto, fermata dai Carabinieri la Banda delle BMW

Rovereto, fermata dai Carabinieri la Banda delle BMW

Si tratta di due moldavi di 25 e 26 anni, entrambi disoccupati senza precedenti penali

Da circa un mese, una coppia di ladri moldavi imperversava in tutta la regione, prendendo di mira autovetture BMW, per depredarle della componentistica multimediale, installata nei cruscotti.
Otto gli episodi accertati in provincia, connotati dallo stesso modus operandi.
Infranto con un corpo contundente il finestrino posteriore dell’auto, i due si introducevano nell’abitacolo e in pochissimi minuti riuscivano a smontare e asportare gli schermi e le componenti dell’impianto di navigazione, con danni consistenti per il proprietario e ai supporti delle vetture, non sempre facilmente riparabili.
 
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rovereto, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, in alcune settimane sono riusciti a individuare i responsabili e porre fine alle loro incursioni, procedendo al fermo dei due, quali indiziati di delitto.
Si tratta un 25enne e un 26enne, entrambi disoccupati e senza precedenti penali, che sono stati bloccati dai militari, a bordo di una Renault Megane cabrio, mentre dopo l’ennesima scorribanda alla ricerca di auto da depredare stavano imboccando il casello autostradale dell’A22, di Rovereto Sud.

La perquisizione dell’autovettura ha permesso di scovare un vano ricavato nel dispositivo della decapottabile, che era stato bloccato per impedirne l’accesso, anche volontario e al cui interno era nascosta la refurtiva dell’ultima scorreria.
Sul mezzo sono stati rinvenuti e sequestrati arnesi da scasso, componentistica Bmw, in parte già restituita ai legittimi proprietari e l’automezzo utilizzato dai due giovani.
Il risultato costituisce l’esito di una articolata attività investigativa condotta dai Carabinieri che, dopo l’individuazione dell’autovettura utilizzata per la consumazione dei furti, hanno ricostruito l’assetto e le modalità esecutive dell’attività criminale dei due indagati.
Proprio questa mattina il Giudice di Rovereto ha convalidato i fermi e disposto la custodia in carcere dei due indagati.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni