Home | Interno | Rovereto | La startup dell’anno verrà assegnata a Rovereto

La startup dell’anno verrà assegnata a Rovereto

Trentino Sviluppo ospiterà la finale nazionale che si terrà il 31 maggio al Polo Tecnologico

Si terrà il 31 maggio prossimo, presso il Polo Tecnologico di Rovereto, la finale nazionale del premio «Start Up dell’Anno».
L’iniziativa, giunta alla settima edizione e promossa da PNI Cube, l’Associazione degli Incubatori e delle Business Plan Competition accademiche italiane, fa tappa per la prima volta in Trentino.
 
Rovereto raccoglie così il testimone di città importanti quali Sassari, Bologna e Napoli, dentro una cornice importante quale il Festival dell’Economia.
Un riconoscimento alla vivacità della Provincia autonoma di Trento, ed in particolare di Trentino Sviluppo, nel sostegno alle startup e alla nascita di imprese innovative.
 
Attesi alcune centinaia di giovani imprenditori ed investitori provenienti anche dall’estero, oltre a numerose autorità tra cui Alain Le Roy, ambasciatore francese in Italia, che assegnerà il premio «Giovani innovatori italiani in Francia».
«Nonostante la crisi, o forse grazie alla crisi - osserva Antonietta Tomasulo, consigliere di Trentino Sviluppo con delega a Sviluppo e Innovazione - le buone idee sembrano moltiplicarsi e con esse si stanno disegnando strumenti sempre più adeguati. Il Trentino sta investendo e credendo molto in questa forma di new economy e questo evento ne è una conferma. Dobbiamo assicurarci, al di là delle mode, che si affermi l’idea che le nuove generazioni, ricche di talento, possano cambiare il modello stesso di intendere il mercato attraverso l’innovazione, coltivando il valore dell’imprenditorialità e di una finanza creativa, non speculativa e capace di rischiare. È un momento molto importante per le startups in Italia: il movimento che si è creato intorno alla nascita di imprese innovative è assolutamente salutare, una ventata di aria fresca che può risanare la economia locale e nazionale».
 
Dopo Napoli Bologna e Sassari, quest’anno è stata scelta Rovereto ospitare la finale nazionale del premio «Startup dell’anno», il concorso tra giovani imprese generate dalla ricerca accademica dopo il 2009 che hanno conseguito le migliori perfomance tecniche e di successo di mercato.
La finale, con le ultime sfide a colpi di pitch, e la successiva premiazione, si svolgeranno venerdì 31 maggio presso il Polo Tecnologico di Trentino Sviluppo, nella cornice di eventi compresi nel Festival dell’Economia.
 
Organizzano PNICube e Trentino Sviluppo, essa stessa membro dell’associazione che raggruppa 38 tra università e incubatori accademici italiani.
L’iniziativa è sponsorizzata da Microsoft.
 
La migliore startup verrà selezionata da una giuria di operatori di fondi di investimento, di specialisti di early-stage financing e manager d’impresa.
L’impresa vincitrice otterrà un premio in denaro di 5 mila euro, il riconoscimento denominato «Premio dei Premi», assegnato alle migliori innovazioni del settore dell’università e della ricerca pubblica conferito dal Presidente della Repubblica Italiana e la possibilità di fruire di un programma personalizzato e gratuito di incontri in Francia organizzato da RETIS, la rete francese dell’innovazione.
 
Per questo a Rovereto sarà presente l’ambasciatore di Francia in Italia, Alain Le Roy, che assegnerà fuori concorso il premio «Giovani innovatori italiani in Francia».
Ospite della manifestazione anche Riccardo Luna, giornalista di Repubblica e primo direttore di Wired Italia, che modererà il workshop dal titolo «Il ruolo del pubblico nel supporto alle startup».
 
L’incontro vuole fornire risposte sull’adeguatezza ed efficacia di strumenti (acceleratori, incubatori, BIC, agenzie di sviluppo) messi in campo dal pubblico per favorire la nascita e prosperità di startup innovative.
Sarà anche l’occasione per presentare i nuovi strumenti sperimentali avviati in Trentino, quali TechPeaks, l’acceleratore di talenti nel settore ICT gestito da Trento Rise, o il nuovo Hub a cui sta lavorando Trentino Sviluppo.
 
Nell’occasione verrà assegnato anche il «Premio Speciale Start Up Parchi Scientifici e Tecnologici» rivolto in particolare alle giovani imprese innovative nate dopo il gennaio 2009 ospitate nei Parchi Scientifici e Tecnologici e negli incubatori della rete APSTI, l’Associazione del Parchi Scientifici italiani.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni