Home | Interno | Rovereto | «Rovereto, la città dei 99 racconti» entro il 20 settembre

«Rovereto, la città dei 99 racconti» entro il 20 settembre

Commercianti ed esercenti distribuiranno i 14 capitoli dell’antologia, rilegati poi in versione «imbullonata»

È stata presentata simbolicamente proprio il 23 aprile scorso, nella Giornata mondiale del libro, al cospetto di un gran numero di appassionati ed operatori riuniti all’Urban Center di corso Rosmini, l’originale ed unica iniziativa letteraria «Rovereto, la città dei 99 racconti», promossa in collaborazione con l’Associazione Il furore dei libri, che ha visto la partecipazione di numerosi operatori commerciali, pubblici esercizi e dei servizi della città della quercia.
Nato nel 2010 con il preciso obiettivo di diffondere la lettura (le parole escono dai libri per andare incontro al lettore), nel 2015 la quinta edizione di«Parole per strada», uno degli eventi più innovativi nel panorama letterario italiano, ha come titolo «Lasciami andare».
È articolato in varie fasi: un concorso internazionale per racconti brevissimi (massimo 1.500 battute) al quale hanno partecipato scrittori, professionisti ed emergenti, da tutta Italia ed anche dall’estero; una mostra itinerante dei dieci racconti vincitori selezionati da una qualificata giuria di esperti, che ogni anno tocca molte città italiane e, nel 2014, è approdata anche all’estero; infine, l’antologia che raccoglie tutti i 147 racconti pervenuti (e anche questa è una novità nel panorama letterario), oltre alle note biografiche degli autori, che, per la prima volta, non sarà stampata in un’unica soluzione bensì suddivisa in 14 capitoli che saranno distribuiti da commercianti, esercenti ed attività di Rovereto.
 
Per la prima volta, in aggiunta alla mostra prevista in un’unica location, saranno esposti in 99 vetrine di negozi e pubblici esercizi dislocate su tutto il territorio della città, dei grandi poster serigrafati riportanti ciascuno un diverso racconto.
In questi negozi e pubblici esercizi, inoltre, appassionati e collezionisti potranno ritirare gratuitamente uno dei 14 capitoli dei quali è composta l’antologia, stampati in soli 500 esemplari esclusivi.
«Girovagando per la nostra città, armati di una delle cinquemila mappe stampate per l’occasione – ricorda il presidente del Furore dei libri Giuseppe Maria Gottardi, – appassionati ed amanti della lettura potranno dilettarsi nello scoprire e leggere i 99 racconti che sono illustrati su appositi pannelli ed esposti nelle vetrine e nei punti vendita aderenti.
«Ma non solo: a disposizione di quanti lo desidereranno, senza alcun costo, in ogni esercizio aderente verrà loro omaggiato uno dei 14 capitoli che, raccolti tutti insieme e portati alla tipografia Mercurio, verranno rilegati con una copertina con lo stesso sistema che questa stessa tipografia usò nel 1927 quando realizzò quel fantastico libro ideato dall’artista roveretano Fortunato Depero.
«Avremo, quindi, un nuovo libro imbullonato, che farà la gioia degli autori, dei lettori e di tutti gli appassionati amanti del libro.»
 
 Il saluto del Presidente Marco Fontanari (Unione Commercio e Turismo) 
È con piacere e sincero entusiasmo che abbiamo sposato fin da subito l’idea dell’Associazione Il Furore dei Libri di abbinare letteratura e commercio, cultura ed economia, invito alla lettura e invito alla frequentazione delle antiche botteghe e delle attività economiche della nostra città in un abbinamento virtuoso che vuole valorizzare la forza che scaturisce dal mettere insieme volontà propositive e lungimiranti.
Per cinque mesi Rovereto diventerà la Città dei 99 Racconti e questo sarà un evento che, per un periodo così lungo, caratterizzerà le vetrine di molti esercizi della città, non soltanto in centro storico ma anche nelle frazioni, riuscendo in questo modo a mettere in rete le tante realtà commerciali, dei servizi e dei pubblici esercizi che quotidianamente contribuiscono, con la propria dedizione, l’amore per la propria professione e la disponibilità e professionalità verso la clientela, a rendere speciale una visita a Rovereto, a trasformare piacevolmente un’escursione in città in un percorso di scoperta di antiche botteghe, di luoghi suggestivi ma spesso ignoti a molti roveretani.
Siamo consapevoli dell’importanza del nostro ruolo nella società ed anche per questo l’adesione a questa bella iniziativa ci rende orgogliosi e ci fa sentire parte attiva di quella vivacità ed effervescenza che da sempre vengono riconosciute a Rovereto in tutto il Trentino ma non solo. Attendiamo con curiosità ed impazienza di conoscere i tanti appassionati che, ne siamo certi, non mancheranno di visitare le nostre attività a caccia dei preziosi dodicesimi, stampati in numero limitato ed esclusivo, che andranno a comporre quell’Antologia imbullonata di Deperiana memoria che verrà composta al termine di questo percorso.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni