Home | Interno | Rovereto | The right è 3.0 con proposte dai «children» ai «vintage»

The right è 3.0 con proposte dai «children» ai «vintage»

Ideato all'interno del Piano giovani di zona, l'evento mira a coinvolgere tutte, ma proprio tutte, le fasce d'età

image

>
Children, Vintage, Street, Green e Play sono le «zone» in cui è stato idealmente suddiviso il centro storico di Villa Lagarina ed entro cui si svolgeranno i concerti, gli eventi culturali e quelli gastronomici, le animazioni per bambini e gli appuntamenti per le famiglie organizzati all'interno del The right side festival 3.0: la manifestazione estiva pensata, organizzata e allestita dalle associazioni giovanili di Villa Lagarina.
Ideato all'interno del Piano giovani di zona, l'evento mira a coinvolgere tutte, ma proprio tutte, le fasce d'età.
Dai concerti rock alla cucina tipica, dagli artisti di strada allo spettacolo dei burattini, dal dj ai tornei sportivi, la manifestazione quest'anno ha deciso di allungarsi e passare a tre giorni.
Gli appuntamenti si susseguiranno da giovedì alle 19 fino a sabato all'1.30.
 
Per il consigliere delegato alle politiche giovanili Jacopo Cont: «Anche quest'anno il The right torna al centro: al centro di Villa Lagarina e al centro delle relazioni sociali tra generazioni»
A unire le forze in un impegno di certo non banale sono le associazioni Villa invita, Social Catena e Gruppo giovani.
Sara Vicenzi, per Villa Invita, spiega: «I nostri tre gruppi si ritrovano, da circa un anno e mezzo, nella saletta all'interno di palazzo Camelli. Si tratta di uno spazio fisico che serve per le riunioni e come magazzino, ma si tratta anche di uno spazio delle relazioni e della socialità. Villa invita è il gruppo che da sempre punta a unire la scoperta del territorio e le tradizioni locali; Social catena punta molto anche sull'impegno sociale e politico mentre il gruppo giovani si è consolidato proprio lavorando al The right.»
Il festival animerà diversi spazi urbani: la Children zone sarà a palazzo Libera e coinvolgerà principalmente i bambini; la Vintage zone sarà a palazzo Camelli dove, con l'aiuto degli Alpini, saranno offerte cucina e musica adatta a una fascia d'età più vicina a quella dei genitori e magari anche dei nonni; la Street zone, in piazza Santa Maria Assunta, sarà il luogo dei tornei di street basket e street volley.
 
La Green zone, al Parco delle rose, è per i giovani, col palco principale e musica per tre i giorni.
Alla play zone, al Parco dei sorrisi, si potranno provare le discipline del tiro con l'Arco (partner sarà la Kosmos di Rovereto), atletica (con il Lagarina Crus team) e il frisbee (con Frisbee fever).
Jacopo Cont, rappresentante di Social catena e consigliere comunale con delega alle politiche giovanili, spiega: «La via Valtrompia, che unisce fisicamente piazzetta Scrinzi a piazza Santa Maria Assunta, diventerà anche ideale cerniera tra le generazioni. Anche quest'anno lavoreremo a fondo per abbellirla: lo scorso anno fu un grande successo. Altro elemento di novità sarà la collaborazione coi bar Roma e Millennium. Durante il festival noi non serviremo superalcolici, ma i due locali proporranno un cocktail convenzionato, inventato per l'occasione.»
A presentare il programma è Filippo Parisi, del Gruppo giovani.
 
«Ci saranno le due serate del giovedì e del venerdì, oltre all'intera giornata di sabato. Abbiamo puntato moltissimo sulla qualità dell'offerta musicale e artistica.»
La sindaca Romina Baroni ha commentato: «Sostengo questa iniziativa che è il frutto di un grande lavoro di squadra dei nostri giovani, costruito nel tempo. Noi tutti abbiamo il dovere di guardare oltre al semplice evento. Costruiamo futuro facendo rete e condividendo la responsabilità per ogni singola cosa. Avanti tutta, siete grandi!.»
Gli organizzatori colgono l'occasione per ringraziare i Comuni che partecipano al piano giovani di zona: Villa lagarina, Nomi, Isera e Nogaredo; gli Alpini, il referente del piano giovani Egon Angeli, Matteo per la pubblicità e l'animazione social e ovviamente tutti gli sponsor.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni