Home | Interno | Rovereto | Centro Aiuto Anziani: accordo con la Croce Rossa

Centro Aiuto Anziani: accordo con la Croce Rossa

L'obiettivo è promuovere relazioni soddisfacenti in grado di facilitare lo scambio inter-generazionale attraverso il costante protagonismo delle persone anziane

Nell’ultima seduta di martedì 10 luglio la Giunta Comunale ha approvato il progetto di collaborazione dei volontari CRI dell'unità territoriale di Rovereto nell'ambito del progetto di promozione sociale «Centro Aiuto Anziani», delegando l'assessore alle Politiche Sociali Mauro Previdi, alla sottoscrizione dell’ accordo che istituzionalizza la collaborazione con la Croce Rossa italiana comitato di Trento Onlus.
Il progetto, regolamentato nella fase iniziale da un protocollo di intesa tra Comune di Rovereto, APSP C. «Vannetti» e Società Cooperativa «Vales» Scs, è infatti entrato negli ultimi mesi in nuova fase progettuale che ne ha visto l'espansione nella nuova sede di proprietà della APSP «C. Vannetti» di via della Terra a Rovereto.
 
Molto significativa la collaborazione che si è instaurata con la Croce Rossa Italiana che tra i propri frini statutari prevede anche attività di volontariato rivolte agli anziani.
Croce Rossa Italiana infatti promuove l'invecchiamento attivo attraverso attività rivolte agli anziani ospiti in strutture residenziali o semi-residenziali e attraverso il servizio di assistenza domiciliare.
Tali iniziative hanno la finalità di promuovere relazioni soddisfacenti in grado di facilitare lo scambio inter-generazionale attraverso il costante protagonismo delle persone anziane.
Per promuovere tali iniziative il gruppo CRI di Rovereto con la collaborazione del Servizio Politiche Sociali del Comune di Rovereto ha realizzato nel corso dell'autunno 2017, un corso di formazione per volontari da coinvolgere nell'ambito delle Politiche Sociali e in particolare nel sostegno alle persone anziane all'interno del progetto comunale denominato «Centro Aiuto Anziani».
 
La Croce Rossa Italiana attraverso il Comitato di Trento ha poi manifestato (maggio 2018), la propria disponibilità a formalizzare la collaborazione tra le due istituzioni mediante un accordo che verrà sottoscritto congiuntamente a breve.
L'attuale offerta del servizio sulla città di Rovereto vede quindi una sede attiva presso la RSA di Borgo Sacco, una sede operativa nella circoscrizione nord presso l'associazione «Quartiere Solidale», una sede operante presso l'A.I.S.M. in via Savioli e la citata sede di Via della Terra.
Le finalità del programma individuate nella sua sperimentazione e confermate dall'attuale scenario, riguardano il coinvolgimento degli anziani, la valorizzazione di forme di cittadinanza attiva nei diversi territori della città ed in termini più generali, il sostegno alla domiciliarità degli anziani.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni