Home | Interno | Rovereto | Palio della Quercia: attesi molti protagonisti di Berlino

Palio della Quercia: attesi molti protagonisti di Berlino

Prevista la partecipazione di atleti di circa 40 nazioni, in rappresentanza di tutti i continenti, tra i quali ci sarà anche Tamberi

image

>
Calato il sipario sugli Europei, l’attenzione dell’atletica si sposta sui meeting.
In prima fila nel contesto degli eventi internazionali c’è anche Rovereto, con il suo «Palio Città della Quercia», il meeting più antico d’Italia e uno dei più antichi del mondo.
L’appuntamento con l’edizione numero 54 è per giovedì 23 agosto.
E anche quest’anno Quercia Trentingrana (a cui fa capo il Comitato organizzatore Gruppo Atletico Palio Città della Quercia) sta facendo tutto il possibile per portare a Rovereto molti grandi campioni dell’atletica mondiale, nel solco dio una tradizione che ha visto sfilare su pista e pedane dello stadio di Rovereto oltre un centinaio di campioni olimpici e mondiali.
 
Non è facile per una piccola città come Rovereto resistere nel contesto di meeting di grandi città con budget infinitamente superiori.
Comunque, la lista dei partecipanti che si sta definendo prevede al momento la partecipazione di atleti di circa 40 nazioni, in rappresentanza di tutti i continenti.
Saranno numerosi gli atleti medagliati ai recenti Campionati Europei, quindi con una garanzia di spettacolo di alto livello.
Si cercherà di avere in gara anche una qualificata rappresentanza italiana.
 

 
Purtroppo, non ci sarà la stella emergente Filippo Tortu, che ha da tempo annunciato di chiudere la stagione a Berlino.
Ci sarà invece Giammarco Tamberi, che ha sfiorato il podio nel salto in alto, dimostrando di essere in piena ripresa dopo il gravissimo infortunio del 2016.
Troverà in pedana due avversari di altissimo valore: il bielorusso Maxim Nedasekau, argento agli Europei, personale di 2.35 e la medaglia di bronzo, il russo Ilya Ivanyuk, personale di 2.30.
E ancora l’americano Bryan Mcbride. personale di 2.35.
 
Ci sarà modo di applaudire nei 3.000 (senza siepi) la roveretana della Quercia Trentingrana Isabel Mattuzzi, finalista a Berlino con una gara straordinaria in cui ha migliorato di 16 secondo il suo record, secondo tempo italiano di sempre.
Il programma del «Palio» prevede il prologo con gare giovanili, master e disabili a partire dalle ore 18.00.
Alle 20.00 si entra nel vivo con le gare internazionali.
Diretta televisiva su Rai Sport a partire dalle 20.05.
Prevendita dei biglietti dal 20 agosto presso la segreteria del meeting all’Urban Center di Rovereto, in corso Rosmini.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni