Home | Interno | Rovereto | Lions Club Rovereto Host vicino alle Coop. ITER e Il Ponte

Lions Club Rovereto Host vicino alle Coop. ITER e Il Ponte

Reso possibile l’arredamento complessivo di un ampio appartamento destinato a ospitare a rotazione tre loro ragazzi

image

>
Il Lions Club Rovereto Host, nella 50ª annata di vita e di attività, ha voluto essere vicino fattivamente alle due Coop. Sociali della nostra città ITER e IL Ponte, rendendo possibile l’arredamento complessivo di un ampio appartamento destinato ad ospitare a rotazione tre loro ragazzi.
Il progetto «Io domani» è rivolto a persone dalle diverse abilità, ma che venerdì scorso hanno dimostrato tutta la loro umanità e immensa gratitudine verso questo importante azione di servizio, attuata nei loro confronti dal nostro Lions Club.
Molti i presenti alla semplice ma toccante cerimonia del taglio del nastro.
Dal Presidente della Coop. ITER Fabio Marega al Direttore della stessa Paolo Mazzurana, dalla Presidente della Coop.
Il Ponte Serenella Cipriani all’Assessore comunale alle Politiche Sociali Mauro Previdi.
Accanto a loro le assistenti che opereranno presso l’appartamento, ma soprattutto ha emozionato tutti la calorosa accoglienza di Matteo e Nicola, due dei ragazzi che già hanno vissuto varie giornate autonomamente nel nuovo appartamento.
 
Uno spazio, come hanno ribadito i Presidente Marega e Cipriani, prezioso per mettere alla prova le capacità degli ospiti, accrescere la loro autostima e la loro disponibilità al gestirsi da soli.
Il tutto per sollevare le famiglie da un compito giornaliero tutt’altro che semplice e leggero.
Parole di ammirazione e di ringraziamento verso il nostro Lions Club sono venute dall’Assessore Previdi, il quale, su questo esempio, ha richiamato la componente privata della città a farsi generosamente parte attiva nel sostenere simili progetti.
Rovereto ha una propria ampia ed efficace rete sociale, all’interno della quale il pubblico non potrà mai mancare, ma che al privato chiede un maggiore sforzo virtuoso.
Un emozionato Presidente del Lions Club Rovereto Host Germano Gasperotti, al momento di consegnare l’importante assegno ai Presidenti delle due cooperative sociali, ha voluto sottolineare che la decisione di fornire l’intero arredamento dell’appartamento è stata presa unanimemente dai Soci del nostro Club.
 
Il Presidente della Commissione Service del Club, Renzo Raffaelli, ha ricordato che il primo service dello stesso al momento della sua fondazione, avvenuta nel 1969 ovvero ben 50 anni fa, fu l’acquisto dei mobili necessari per un appartamento presso la prima RSA cittadina «Vannetti».
Una storia di sincera vicinanza ai meno fortunati che quindi si ripete per la gioia di tutti.
Il Socio Paolo Farinati ha ricordato, infine, che questo service è dedicato al ricordo di Laura Gabrielli Mansoldo, Socia del nostro Lions Club, ma soprattutto donna dalla forza interiore straordinaria e dal sorriso contagioso, che nel corso della sua vita ha dedicato tempo, passione e profondo amore a tutte e tre le cooperative ITER, Il Ponte e Armida Barelli.
Laura è mancata pochi anni fa, ma sarà sempre nel cuore di tutti noi.
La cerimonia si è conclusa con un brindisi benaugurante, simpaticamente offerto a suon di musica dai due irrefrenabili giovani ospiti Matteo e Nicola.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone