Home | Interno | Rovereto | La scomparsa di Ugo Giori, figura storica di Rovereto

La scomparsa di Ugo Giori, figura storica di Rovereto

Paolo Farinati: «Mancherà alla nostra città, con la sua cordialità e la sua disponibilità propri anche di una Rovereto che vorremmo non morisse mai»


Lamberto Ravagni e Ugo Giori.

È andato avanti, come sono soliti dire i nostri amati alpini, il signor Ugo Giori, una figura storica di Rovereto, attivo fin in avanzata età anche nella vita sociale della nostra comunità.
I funerali sono stati oggi mercoledì 6 novembre alle ore 11.30 presso la Chiesa di Santa Caterina.
Amava Rovereto come pochi, conosceva, frequentava e adorava le nostre montagne con sentimenti unici.
Incontrarlo in città era sempre un grande piacere. Con lui si poteva discutere di ogni cosa e sempre con il rispetto proprio della sua signorilità e di quella serenità interiore che traspariva anche dal suo volto.
Era bello vedere il suo sorriso quando incontrava in città o in un bar il suo amico di lunga data Lamberto Ravagni.
 
Entrambi ormai oltre i novant’anni e, quindi, tutti e due con le menti e i cuori pregni di ricordi e di racconti rivolti anche alle loro gesta giovanili.
Prima, durante e dopo la Seconda Guerra mondiale si trovarono politicamente su fronti diversi. Momenti non facili.
Ma tra loro vi fu sempre una grande reciproca stima e una sincera amicizia.
Ugo Giori mancherà alla nostra città, con la sua cordialità e la sua disponibilità propri anche di una Rovereto che vorremmo non morisse mai.
Riposa in pace, caro Ugo.

Paolo Farinati

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni