Home | Interno | Ambiente | Aperta ieri, durerà fino a venerdì 14 settembre 2018

Aperta ieri, durerà fino a venerdì 14 settembre 2018

A Madonna di Campiglio è in corso l’8ª Conferenza internazionale dei Geoparchi Unesco con rappresentanze di 64 nazioni di tutti i cinque continenti

image

Madonna di Campiglio Dolomiti di Brenta - Scatto da Pradalago - Ph. P. Luconi Bisti.
 

Si è aperta ufficialmente ieri l’attesa 8ª Conferenza internazionale dei Geoparchi mondiali UNESCO che sarà ospitata, per la prima volta in Italia, a Madonna di Campiglio dal Parco Naturale Adamello Brenta Geopark fino al 14 settembre.
La Conferenza è un incontro biennale in cui i delegati dei Geoparchi di tutto il mondo si riuniscono per aggiornarsi e delineare strategie ogni volta su un tema preciso.
Attraverso le sessioni di presentazione dei 306 contributi scientifici il tema affrontato a Campiglio sarà lo sviluppo sostenibile.

 Come si svolgerà 
Per ora hanno raggiunto la famosa «Perla delle Dolomiti» i vertici delle organizzazioni che ruotano intorno alla realtà dei Geoparchi ma sono in arrivo tra oggi e domani tutti i rappresentanti dei Geoparchi (140 in tutto il mondo) ma anche di enti come Università, Aziende private e Enti pubblici.
Il numero massimo stabilito di 850 iscrizioni è stato raggiunto un mese prima della chiusura dei termini e complessivamente questo evento vedrà l’adesione a vario titolo di 1.000 partecipanti.
Saranno dunque rappresentate 64 nazioni, soprattutto asiatiche e del Pacifico, e tutti i 5 continenti.
 
Fino a lunedì si susseguiranno riunioni riservate della Global Geoparks Network (GGN) e delle Reti di Europa, Asia-Pacifico, America Latina, mentre la Conferenza entrerà nel vivo da martedì 11 a venerdì 14, quando al Pala Campiglio e al Salone Hofer si svolgerà il programma scientifico.
In particolare, l'11 sarà la giornata più intensa. Si aprirà alle 9.00 del mattino al PalaCampiglio con la Opening Ceremony che prevede uno spettacolo sul tema della geologia (con la regia di Roberta Bonazza e la partecipazione di associazioni locali), seguito dai saluti delle autorità e da 3 Key Note in sessione plenaria.
 
La prima di Nickolas Zouros, numero uno della GGN, che verterà proprio sulla GGN, la seconda di Patrick McKeever, Segretario del Programma UNESCO entro il quale sono classificati i Geoparchi, riguardante Agenda 2030, mentre l'ultima di Fabrizio Longo, Direttore di Audi Italia, che definirà le linee di un progetto di mobilità sostenibile che si sta sperimentando ai piedi delle Dolomiti di Brenta.
Le sessioni scientifiche saranno fitte e concentrate nelle giornate dell'11-12 e 14 mentre giovedì 13 i delegati saranno impegnati nelle 6 escursioni guidate nell'area protetta con il coinvolgimento degli esperti del Parco, del MUSE, dell'Università di Padova, dell’Università di Modena Reggio Emilia, dell’Università di Pavia, del Servizio glaciologico della Provincia e delle Guide Alpine.
 

 
 L’organizzazione e le aspettative 
Il Parco ha vinto la candidatura nel 2016 (annunciata durante la 7ª Conferenza in Inghilterra nell’English Riviera Geopark) e l’organizzazione della Conferenza è in corsa da almeno un anno e mezzo grazie ad una stretta collaborazione tra il Parco e l’Apt Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena.
La levatura dell’evento ha attirato sposor importanti come Audi e-tron, Montura, Omica, Funivie di Campiglio, comuni di Pinzolo e Tre Ville, nonché collaborazioni e patrocini tra enti di pianificazione, tutela, promozione e monitoraggio del territorio: Fondazione Dolomiti UNESCO, MUSE, Trentino Marketing, Trentino School of Management, Servizio Sviluppo Sostenibile e Aree Protette PAT, Università di Padova, Servizio Geologico PAT, Servizio Minoranze Lingusitiche Locali e Relazioni Esterne PAT, Ordine dei Geologi e Consiglio Nazionale delle Ricerche.
 
Per il Geoparco e l’Apt è stato e sarà impegnativo ma l'aspettativa è che Campiglio sia per una settimana un incubatore mondiale di riflessioni, idee, proposte e strategie rispetto al turismo sostenibile, ai cambiamenti climatici, ai rischi geologici e all'educazione ambientale.
Innegabile anche l'opportunità offerta al territorio di mostrare le particolarità geologiche ad un target e di sperimentare il potenziale del prodotto «geoturismo».
 
Sul territorio del Parco Naturale Adamello Brenta Geopark esiste una geodiversità elevatissima in cui sono rappresentati tutti i tipi di roccia esistenti al mondo. Inoltre, l’aura leggendaria delle Dolomiti e i ghiacciai dell’Adamello sono stati elementi di attrazione fortissima per la comunità dei geologi.
La ricaduta economica immediata si valuterà a lavori conclusi ma intanto i delegati alloggeranno in 35 alberghi e diversi appartamenti privati, inoltre il programma è stato studiato in modo che abbiano svariati momenti liberi per visitare in autonomia la località.
 
Saranno numerosi anche i momenti conviviali in cui i congressisti avranno l’occasione di assaggiare (e acquistare) prodotti tipici, conoscere la cultura e la tradizione locale e visitare luoghi.
 
 Momenti aperti a tutti 
La Conferenza è riservata agli iscritti ma sono previsti momenti aperti a tutti:
- la mostra Geological Landscape allestita alla Casa del Parco Geopark di Carisolo. Aperta tutti i fine settimana di settembre;
- la mostra sul Patrimonio Intangibile allestita presso la Sala della Cultura di Campiglio in cui sono esposti oggetti di pietra realizzati a mano. Aperta dall’11 al 14 dalle 10.30 alle 20.00;
- la Geofair, 29 espositori da tutto il mondo presentano prodotti e particolarità territoriali, presso la terrazza antistante il Palacampiglio. Aperta dall’11 al 13 settembre dalle 8.00 alle 20.00; venerdì 14 dalle 8.00 alle 14.00.
 

 
Per il programma e tutti i dettagli, si rimanda a questo sito internet.
 
 La Conferenza in cifre 
- 850 iscritti alla Conferenza
- 1.000 partecipanti
- 64 nazioni rappresentate
- 5 Continenti rappresentati
- 411 contributi scientifici ricevuti
- 200 oral presentations accettate
- 106 posters accettati
- 6 workshop previsti
- 6 escursioni
- 35 hotel coinvolti nell’ospitalità insieme ad alcuni appartamenti privati
- 1.000 stelle alpine realizzate da ANFASS
- 30 premi per i nuovi Geoparchi realizzati sempre da ANFASS e dal Laboratorio Sociale oltre a 4 premi speciali
- 26 studenti dell’Istituto Guetti di Tione e 8 studenti dell’Istituto Liceo internazionale LIA di Rovereto presenti come Geopark Ambassodors
- 6 volontari provenienti dall’Hateg Geopark Romania, 1 proveniente dal Beigua Geopark Italia e 1 volontaria di UNESCO
- 140, i geoparchi presenti nel mondo: (72 in Europa di cui 10 in Italia; 59 nell’area Asia-Pacifico, 4 in America Latina-Caraibi; 3 in Canada e 2 in Africa di cui 1 in Marocco e 1 in Tanzania).
- 29, gli stand presenti allo spazio fieristico «Geofair» con protagoniste 34 organizzazioni tra Geoparchi italiani e internazionali, aspiranti Geoparchi, aziende private e rappresentanze Unesco.
- 13, le nazionalità rappresentate alla «Geofair».
- 30, i Geoparchi della Rete Europea presenti nella mostra «Stone made objects», un’esposizione di oggetti in pietra, e quindi legati al patrimonio geologico, realizzati dall’uomo.
- 10, i produttori locali e «Qualità Parco» presenti nell’«Agrimarket», lo spazio che valorizza i prodotti del territorio e l’incontro tra culture attraverso il cibo.
- 1.188 km2, l’estensione dell’Adamello Brenta Geopark.
- 61, i geositi presenti nell’Adamello Brenta Geopark.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone