Home | Interno | Ambiente | Smart Cities: la trasformazione di Bolzano, Innsbruck e Trento

Smart Cities: la trasformazione di Bolzano, Innsbruck e Trento

Il 23 gennaio il convegno organizzato da Eurac Research e Agenzia CasaClima nel progetto «SINFONIA» apre l’edizione 2019 di Klimahouse a Bolzano

image

>
Il progetto SINFONIA è partito nel 2014 con lo scopo di trasformare alcuni distretti di Bolzano e Innsbruck in luoghi che consumano meno energia e dove si vive meglio: gli interventi hanno riguardato il risanamento di condomini di edilizia sociale, l’ampliamento e il miglioramento della rete di teleriscaldamento e l’installazione di smart point a servizio dei cittadini.
Nel frattempo, nel 2018 anche Trento si è affacciata al mondo delle città intelligenti ed è stata coinvolta in un ulteriore progetto europeo – STARDUST – coordinato a livello locale da Eurac Research.
Il 23 gennaio, in una mattinata di tavole rotonde e interventi, a raccontare le trasformazioni di queste città saranno i responsabili scientifici, i sindaci e i rappresentanti dei comuni coinvolti.
Dopo la conferenza, al via l’edizione 2019 di Klimahouse, la fiera di riferimento a livello nazionale per le tematiche del risparmio energetico in edilizia che si terrà a Bolzano dal 23 al 26 gennaio 2019.
 
A Bolzano, dopo 5 anni di interventi nella cornice del progetto SINFONIA i lavori sono quasi conclusi.
Dei cinque condomini di edilizia sociale (per un totale di circa 31.000 m2 e 345 appartamenti) interessati dagli interventi di risanamento, tre sono completati, i due restanti chiuderanno i cantieri nei prossimi mesi.
Gli interventi, tutti certificati CasaClima A e CasaClima R, sono stati gestiti dal Comune di Bolzano e da IPES insieme ai ricercatori di Eurac Research.
Nuove tipologie di facciate, l’integrazione con fonti rinnovabili e innovativi sistemi di ventilazione meccanica sono solo alcune delle tecnologie utilizzate per permettere di diminuire i consumi, aumentando il confort interno per gli inquilini.
 
Ora si è entrati nella fase di monitoraggio per analizzare il confort interno e la riduzione delle emissioni e del fabbisogno energetico.
Nel corso di KlimaHouse, sarà possibile visitare alcuni di questi edifici nell’ambito delle visite guidate organizzate da IDM – Alto Adige.
Anche la rete di teleriscaldamento di Bolzano ha giovato degli interventi realizzati da Alperia all’interno del progetto SINFONIA.
Due degli edifici risanati sono stati connessi alla rete di riscaldamento ed è stato implementato un nuovo sistema di monitoraggio real-time per la migliore gestione dell’intera rete.
 

 
Inoltre, è stato sperimentato un nuovo tipo di alimentazione per il motore della rete di teleriscaldamento che, grazie all’utilizzo di idrogeno come co-combustibile, ha portato a una diminuzione degli inquinanti.
Nella città di Bolzano sono stati inoltre installati più di 20 nuovi sensori per monitorare parametri come il traffico, i parametri ambientali, la qualità dell’aria.
Nel 2019, in diversi punti della città, verranno infine inaugurati i totem smart point che elaboreranno questi parametri per dare utili informazioni ai cittadini e offrire altri servizi come la ricarica dei veicoli elettrici.
Cosa ha funzionato a Bolzano e a Innsbruck? In che modo ci si appresta a intervenire a Trento nel progetto gemello di SINFONIA? Cosa è migliorabile in queste complesse iniziative? E quali spunti possono prendere altre città interessate a simili progetti in futuro? Queste domande saranno al centro della conferenza.
 
A introdurre la mattinata sarà Peter Dröge, direttore dell’Istituto per lo Sviluppo Strategico del Liechtenstein e uno dei massimi esperti di smart city a livello internazionale.
Intervengono Wolfram Sparber, direttore dell’Istituto per le energie rinnovabili di Eurac Research, Wolfgang Streicher,
professore Università Innsbruck, Daniele Vettorato, esperto di smart city e ricercatore di Eurac Research, il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta e Gerhard Fritz del consiglio comunale di Innsbruck.
Il progetto SINFONIA sarà presente con un suo stand a Klimahouse dal 23 al 26 gennaio insieme a tutti i partner locali coinvolti: Eurac Research, Comune di Bolzano, IPES, Alperia, Agenzia per l'Energia Alto Adige – CasaClima e IDM – Alto Adige.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone