Home | Interno | Bolzano | #5: l'assessore Schuler traccia un bilancio della legislatura

#5: l'assessore Schuler traccia un bilancio della legislatura

L'assessore punta su ricerca e dialogo: l'evento ripreso in diretta Facebook

«Il futuro dell’agricoltura passa attraverso la ricerca, la collaborazione con il centro di sperimentazione Laimburg e Unibz.»
Guarda alle sfide future l’assessore provinciale uscente Arnold Schuler, titolare delle deleghe a agricoltura, foreste, protezione civile e Comuni, che oggi (9 luglio) nell’evento #5 di fine legislatura ha tracciato un bilancio chiaro dei temi affrontati ma anche delineato le linee d’intervento dei prossimi anni.
«I conflitti sono tali solo se non vengono gestiti. Per questo il dialogo e il confronto fra le parti interessate rappresenta l’unica strada per affrontare e risolvere le questioni» ha sottolineato Schuler.
L’assessore ha rivendicato tale approccio in particolare per le questioni «emozionali» che hanno caratterizzato il suo mandato, come ad esempio quello dell’uso dei fitosanitari in agricoltura, nel quale si è trovato ad esempio un importante accordo fra coltivatori con metodo biologico e coltivatori con metodo integrato della Val Venosta.
 
Anche in tema di lupo, ha sottolineato l’assessore, l’approccio deve essere analogo.
L’assessore ha poi rimarcato l’importanza della ricerca e della collaborazione con gli enti del territorio per una gestione sempre più sostenibile dell’economia agraria e montana.
Fra le novità in questo senso c’è l’istituzione di una Commissione di esperti che si incontrerà per la prima volta all’inizio di agosto e che riunisce docenti di fama internazionale per sviluppare nuove strategie e affrontare le sfide del settore con un approccio scientifico.
Un importante traguardo raggiunto è stato secondo l’assessore anche la riduzione dell’indebitamento dei Comuni, che nel 2008 superava 1,1 miliardi di euro e che oggi si attesta a 488 milioni.
 
In tema di Protezione civile, Schuler ha definito «una pietra miliare l’istituzione del numero unico di emergenza 112, la cui attuazione sta funzionando più in fretta e meglio del previsto», sottolineando anche l’importanza della collaborazione transfrontaliera in tema di bollettini valanghe.
In questo senso di fondamentale importanza è stata anche la riorganizzazione della Protezione civile.
Le domande pervenute via Twitter e Facebook con l’hashtag #5Jahre5anni hanno offerto a Schuler l’occasione per una parentesi personale.
«Il momento più bello della legislatura è stata la nascita di mio nipote, che mi ha consentito di relativizzare molte cose» ha sottolineato, senza rinunciare a un ringraziamento per i suoi collaboratori e per i vigili del fuoco volontari «il cui intervento consente di evitare gravi danni al nostro territorio».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone