Home | Interno | Bolzano | Era agli arresti domiciliari, rintracciato fuori casa e arrestato

Era agli arresti domiciliari, rintracciato fuori casa e arrestato

La Polizia di Stato di Bolzano arresta un marocchino per evasione, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate

Nella serata di sabato, la Squadra Volante della Questura di Bolzano ha arrestato per evasione, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate un uomo di origine marocchina allontanatosi da casa benché sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.
La pattuglia della Polizia di Stato, durante il normale controllo del territorio, è stata attirata dalla manovra sospetta di una vettura con a bordo quattro persone, che, alla vista degli operatori, ha spento le luci e ha cambiato velocemente direzione di marcia, dandosi alla fuga.
 
La Volante, notando l’accelerazione del veicolo, si è posta all’inseguimento, riuscendo a bloccare la macchina, con l’ausilio di un altro equipaggio sopraggiunto, dopo alcune centinaia di metri.
Immediatamente, il soggetto seduto accanto al guidatore è sceso dall’auto ed è scappato a piedi nelle vie limitrofe.
A questo punto, mentre una delle pattuglie tratteneva i tre uomini ancora nel veicolo, due poliziotti sono corsi dietro al fuggitivo, fermandolo pochi minuti dopo.
L’uomo, vistosi in trappola, ha aggredito un operatore con un pugno in faccia e una serie di calci agli arti inferiori.
 
L’agente, nonostante le percosse e con l’aiuto del collega, è riuscito a neutralizzare lo straniero e a renderlo inoffensivo per l’accompagnamento in Questura.
Giunti in ufficio, si è accertato che il fuggitivo, marocchino di quarant’anni con precedenti penali a carico, era gravato dalla misura cautelare degli arresti domiciliari e per tale ragione era scappato alla vista della Polizia.
A conclusione delle verifiche del caso, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto per i reati di evasione, di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate e accompagnato presso la Casa Circondariale di via Dante.
Per gli altri tre fermati, tutti stranieri regolari sul territorio e con precedenti di polizia, è scattata la denuncia a piede libero per aver agevolato l’evasione dell’arrestato.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone