Home | Interno | Bolzano | Al parco stazione di Bolzano due arresti e due denunce

Al parco stazione di Bolzano due arresti e due denunce

Ieri i Carabinieri hanno sequestrato eroina, cocaina, hashish e marijuana

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Bolzano hanno organizzato un servizio di contrasto del fenomeno dello spaccio degli stupefacenti nella zona antistante lo scalo ferroviario del capoluogo.
Poco dopo l’ora di pranzo i Carabinieri hanno notato un cittadino nigeriano, classe 1999, già noto alle Forze dell’Ordine, mentre cedeva una dose di stupefacente ad un venticinquenne pachistano.
Prontamente intervenuti i militari hanno bloccato entrambi e li hanno condotti al comando di via Dante per gli ulteriori accertamenti.
La droga, alcune dosi di eroina, è stata sequestrata e trasmessa al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti di Laives per le analisi.
Per il cittadino nigeriano è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Bolzano per spaccio di droga, mentre il cittadino pachistano è stato segnalato al Commissariato del Governo di Bolzano quale assuntore.
 
Poco dopo i Carabinieri hanno individuato un altro cittadino nigeriano, che forse sperando che i controlli fossero terminati dopo il primo intervento dei Carabinieri, stava cedendo dello stupefacente a un ventenne meranese.
Anche in questo caso il nigeriano è stato fermato, condotto in caserma e denunciato per spaccio.
È stato invece in serata che i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno notato altri movimenti sospetti sempre nella stessa zona.
Ad attirare l’attenzione dei militari l’atteggiamento furtivo di un cittadino del Mali che, alla vista della pattuglia che stava controllando il parco, tentava di allontanarsi con uno zainetto sulle spalle.
Ma i militari lo hanno seguito a distanza e lo hanno fermato poco dopo.
 
Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di quasi 100 grammi di hashish, suddivisi in piccoli panetti, oltre ad alcune dosi di marijuana e a circa 150 euro in banconote di piccolo taglio, ritenute verosimile provento dell’attività di spaccio.
L’uomo, classe 1992, è stato quindi arrestato e condotto presso il carcere di Bolzano.
Nel corso del servizio i Carabinieri hanno anche arrestato un cittadino italiano classe 1993, fermato sempre nella stessa area.
Gli approfondimenti sulla sua persona hanno consentito di accertare che lo stesso era destinatario di un provvedimento detentivo emesso dal Tribunale di Bolzano, poiché doveva scontare oltre 6 mesi di reclusione per reati contro il patrimonio commessi a Bolzano nel 2018.
L’uomo, dopo essere stato accompagnato presso gli uffici di via Dante, è stato quindi ristretto presso il Carcere di Bolzano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone