Home | Interno | Bolzano | Il lavoro dei carabinieri di Bolzano nella giornata di ieri

Il lavoro dei carabinieri di Bolzano nella giornata di ieri

Fermato un nigeriano che non rispettava l'ordine di allontanamento - Un Guineiano trovato in possesso di marijuana è stato arrestato per resistenza a P.U.

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Bolzano hanno organizzato un ulteriore servizio di contrasto al fenomeno dello spaccio degli stupefacenti nella zona antistante lo scalo ferroviario del capoluogo.
Verso l’ora di pranzo i Carabinieri hanno notato un cittadino nigeriano 21enne, già noto alle Forze dell’Ordine, che girovagava con fare sospetto all’interno dei giardini di parco stazione.
Lo straniero resosi conto di aver attirato l’attenzione dei militari, si è quindi allontanato frettolosamente in direzione via Alto Adige, dove però è stato intercettato da un’altra pattuglia di Carabinieri che ha proceduto al suo controllo.
Dai primi accertamenti l’uomo è risultato essere destinatario di un ordine di allontanamento dal comune di Bolzano per una durata di tre anni a partire dal dicembre 2018, ed è stato quindi sottoposto a perquisizione personale, che ha consentito di rinvenire e sequestrare alcune dosi di sostanza stupefacente del tipo Marijuana.
La posizione dello straniero è stata rimessa al vaglio della Procura della Repubblica di Bolzano per la violazione dell’ordine al ritorno nel comune del capoluogo nonostante il divieto, ed è stato peraltro segnalato al Commissariato del Governo di Bolzano quale assuntore di stupefacenti.
 
Nel corso del tardo pomeriggio i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Bolzano, sempre nei pressi di via Alto Adige, hanno notato un cittadino della Guinea, già noto alle Forze dell’Ordine per reati inerenti stupefacenti, e hanno quindi deciso di procedere al suo controllo.
L’uomo, alla vista dei militari, iniziava a correre in direzione di Piazza Perathoner e dei giardini di piazza stazione, ed è stato quindi inseguito e bloccato.
Lo straniero, nonostante la presenza di più militari, ha comunque provato a scappare nuovamente, anche tentando di colpire i militari, che in breve tempo però sono riusciti a bloccarlo.
È stato quindi sottoposto a perquisizione, rinvenendo in suo possesso della marijuana, che è stata sequestrata.
Per lui, risultato irregolare sul territorio italiano, si sono aperte le porte del Carcere di Bolzano con l’accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale.
La sua posizione è stata peraltro rimessa al vaglio anche della Questura di Bolzano per i provvedimenti di competenza.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone