Home | Interno | Bolzano | Arrestata per furto dalla Volante di Bolzano una donna

Arrestata per furto dalla Volante di Bolzano una donna

Sventato un furto in casa ai danni di una signora bolzanina ottantaseienne

Nel pomeriggio di giovedì 8 agosto, una pattuglia della Squadra Volante ha tratto in arresto una 57enne originaria di Appiano, attualmente senza fissa dimora sul territorio altoatesino.
La donna, nelle ultime settimane, era riuscita a conquistare la fiducia di una ottantaseienne bolzanina, alla quale si era presentata utilizzando un nome di fantasia; la conoscenza si era pian piano trasformata in una interessata amicizia, grazie alla quale era riuscita a farsi invitare a casa dell’anziana.
Nella giornata di giovedì, in occasione di una visita a casa della nuova «amica», si manifestavano i reali interessi della donna che, con la scusa di usufruire dei servizi igienici, riusciva ad abbandonare momentaneamente la compagnia della ospite, sottraendo svariati gioielli, orologi ed altri monili, prelevandoli dalla camera da letto ed infilandoli nella sua borsetta; di tutta fretta, usciva poi dall’abitazione.
 
L’anziana, avvedutasi del fatto che la conoscente si era introdotta in una stanza in cui non aveva motivo di trovarsi, constatava che mobili ed arredi erano stati rovistati, notando la mancanza dei beni di famiglia; contattava perciò i familiari.
Sopraggiungeva una nipote che, intuendo l’accaduto, contattava la Sala operativa della Questura. In breve tempo, una pattuglia della Squadra Volante riusciva ad intercettare e bloccare la responsabile del furto, che veniva tratta in arresto e condotta presso la sezione femminile del carcere di Trento.
 
La vittima del reato, confortata dal completo recupero della refurtiva ma ancora comprensibilmente scossa ed impaurita, veniva rassicurata dagli agenti, che riuscivano a farle recuperare la tranquillità ed a invitarla a sporgere formale denuncia.
La Questura di Bolzano rinnova l’invito, rivolto soprattutto alle face deboli della popolazione, a prestare la massima attenzione alle improvvisate conoscenze; in caso di dubbio, è buona norma informare i parenti prossimi di eventuali nuove frequentazioni; è opportuno altresì rivolgersi alla Questura, ai Commissariati di P.S. oppure alle Stazioni dei Carabinieri, per segnalare situazioni sospette.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni