Home | Interno | Bolzano | La Polizia Stradale di Bolzano stringe le maglie

La Polizia Stradale di Bolzano stringe le maglie

Il contrasto alla guida in stato di ebbrezza alcolica o di alterazione psicofisica sta funzionando

Quattro le patenti ritirate dalla Polizia Stradale di Bolzano in occasione dei servizi effettuati in ore notturne nella zona di Appiano - Caldaro.
Nello specifico, tre conducenti sottoposti alla prova con etilometro evidenziavano uno stato di alterazione dovuto all’assunzione di bevande alcooliche, tra cui un giovane neopatentato, deferito all’Autorità Giudiziaria avendo un tasso superiore a 0,8 g/l.
Come è noto, per i conducenti di età inferiore a 21 anni o per coloro che hanno conseguito la patente B da meno di tre anni il tasso alcolemico deve essere pari a zero.
La quarta patente veniva invece ritirata ad una cittadina straniera, che circolava con il proprio documento di guida da tempo scaduto.
 
Anche nei giorni precedenti venivano svolti analoghi controlli da parte delle dipendenti pattuglie.
In particolare, un conducente italiano, classe 1940, veniva sorpreso in Bolzano a bordo della propria autovettura ferma in corrispondenza di un incrocio.
Tale situazione creava notevole turbativa per il traffico, al punto che all’atto dell’intervento, alcuni cittadini erano intenti a spingere il veicolo a bordo della carreggiata.
 
Gli operatori, fermatasi immediatamente per prestare soccorso, si accorgevano che l’anziano emanava chiari sintomi da ebbrezza alcolica. Sottoposto ad accertamento con etilometro, il conducente evidenziava un tasso tre volte superiore al consentito.
Considerate le condizioni precarie dell’uomo, la pattuglia provvedeva a chiamare un’ambulanza per il trasporto presso l’Ospedale di Bolzano, ritirando nell’immediatezza la patente di guida dell’anziano, poi deferito alla competente A.G. per guida in stato di ebbrezza.
 
In un altro caso, durante un posto di controllo in ore notturne con la presenza del Medico della Polizia di Stato, un conducente nato ad Atene ma residente a Bolzano, classe 1999, veniva sottoposto a visita medica ai fini della valutazione dello stato psico-fisico con successivo prelievo e analisi della saliva mediante la specifica apparecchiatura in dotazione «Alere Dds 2 Mobile Test System».
La verifica circa l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti dava esito positivo per la sostanza THC (cannabinoidi), di cui peraltro il conducente ammetteva di aver fatto uso.
Il conducente veniva quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
 
La Polizia Stradale proseguirà i controlli anche nei prossimi giorni, in corrispondenza delle giornate di maggior traffico.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone