Home | Interno | Bolzano | 3ª edizione del progetto «Bolzano in 48H - Short Film Contest»

3ª edizione del progetto «Bolzano in 48H - Short Film Contest»

La novità di quest’anno è che l’Azienda di Soggiorno mette a disposizione l’alloggio per le prime 5 troupe iscritte da fuori provincia per girare un corto in 48 ore

image

>
Il progetto Bolzano in 48H – Short Film Contest è giunto alla sua terza edizione e non mancheranno i colpi di scena, tante infatti le novità previste per il 2019 che vedrà i filmmaker all’opera dal 27 al 29 settembre.
La sfida rimane adrenalinica: ideare e realizzare un cortometraggio in sole due giornate.
Si tratta di un’iniziativa del Comune di Bolzano, organizzata da Cooperativa 19 e grazie all’Azienda di Soggiorno 5 troupe da fuori provincia potranno alloggiare gratuitamente a Bolzano.


 
 IL CONTEST - BZ48H 
Non c’è 2 senza 3, torna a fine settembre Bolzano in 48H – Short Film Contest.
Le prime edizioni (2017 e 2018) hanno visto già una quarantina di troupe prendere parte alla manifestazione, accettando la sfida e interpretando creativamente la città di Bolzano.
BZ48H, così l’abbreviazione del titolo dell’iniziativa, è infatti un contest cinematografico che lancia ad artisti e filmmakers la sfida di realizzare un cortometraggio nel tempo limite di 48 ore, dall’ideazione alla post-produzione.
La terza edizione avrà inizio il 27 settembre 2019 alle ore 18.00 e terminerà il 29 settembre in orario deciso alla partenza del contest.
Per partecipare è necessario iscriversi entro il 22 settembre, versando una quota di 50 euro, il regolamento completo si trova sul sito: www.bz48h.com.
 
Una delle novità più importanti del 2019 è per chi decide di partecipare al contest bolzanino ma non è residente in Alto Adige.
Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano offre alloggio gratuito per 2 notti (27 e 28 settembre 2019) alle 5 troupe, provenienti da altre province (anche Trento), che per prime completeranno l’iscrizione al contest.
L’offerta è valida per un massimo di 6 componenti per troupe. Al raggiungimento delle prime 5 troupe scadrà l’offerta e ne verrà data comunicazione sul sito ufficiale e canali social.
L’obiettivo principale per i partecipanti è quello di raccontare la città di Bolzano da prospettive e punti di vista inediti.
«Siamo felici di proporre anche quest’anno questo interessante progetto ormai alla sua terza edizione – afferma l’Assessore Andriollo - è importante trovare modalità nuove per guardare la città e i suoi quartieri e BZ48H ne è l’esempio. Chiediamo ai partecipanti di scovare e reinterpretare attraverso il cortometraggio i luoghi e la città con la loro creatività e restituirci l’immagine autentica di Bolzano, la sua anima e le sue atmosfere.»
 
La cerimonia di premiazione di questa terza edizione è prevista per sabato 12 ottobre 2019 alle ore 20.30, presso il Teatro – Cinema Rainerum, con la proiezione dei corti finalisti e la consegna dei premi in palio alla presenza della giuria di qualità e delle autorità.
Il team vincitore dovrà avvalersi di un mix di capacità tecniche, sangue freddo e intraprendenza per aggiudicarsi uno dei premi in palio e Bolzano sarà la protagonista indiscussa di tutte le produzioni.
I cortometraggi infatti dovranno essere scritti, girati e post-prodotti all’interno delle 48 ore e all’interno dei confini della città di Bolzano e la durata di ogni film dovrà essere compresa tra 1 minuto e 8 minuti.
Rispetto al genere di appartenenza, ci sarà una libertà totale: fiction, documentario, videoclip, animazione, video arte.
La sfida inoltre è aperta a tutti: professionisti, studenti di cinema e amatori, sia locali che provenienti da altre città.
 
È possibile partecipare da soli o in gruppo e le riprese possono essere fatte anche con il cellulare!
Anche quest’anno protagonisti della sfida  sono gli «indizi» che saranno forniti dall’organizzazione al cosiddetto «Starting Line» del 27 settembre 2019 e che vanno assolutamente rispettati.
Il primo indizio è una location specifica della città all’interno della quale dovrà essere girata almeno una scena del cortometraggio e che verrà estratta a sorte (una location diversa per ogni squadra partecipante); il secondo un oggetto che dovrà comparire come elemento integrante nel film (uguale per tutti), il terzo è segreto e sarà svelato solo durante la Starting Line.


 
 LA GIURIA E I PREMI 
Come lo scorso anno verranno assegnati diversi premi ai vincitori selezionati dalla giuria di qualità composta da professionisti del settore cinematografico.
I premi sono sempre più prestigiosi:
- MIGLIOR CORTO BZ48H – GIURIA DI QUALITÀ: 1500€ assegnato dalla Giuria di Qualità. Il film vincitore sarà inoltre proiettato alla 16° edizione di Lago Film Fest (2020).
- IDM FILM MENTORING PRIZE: un referente IDM Alto Adige Südtirol selezionerà il team a cui dedicare un mentoring di regia del valore di 1000€ lordi.
- PREMIO CINEMA|TECH PANALIGHT SÜDTIROL: un referente Panalight selezionerà il team vincitore che potrà usufruire di un noleggio attrezzatura del valore di 3000€ lordi.
- PREMIO RAI ALTO ADIGE: selezionato da un rappresentante RAI, il film vincitore verrà mandato in onda all’interno di uno speciale televisivo.
- SPECIALE LAGO FILM FEST: per tutti i team partecipanti saranno disponibili gli accrediti per accedere alla 16° edizione di Lago Film Fest 2020.
 
A conferma del successo e dell’attenzione che la manifestazione ha richiamato negli scorsi anni, sono tanti e prestigiosi i partner di progetto che in varia misura contribuiranno alla buona riuscita della concorso, che anche quest’anno si svolge sotto la direzione artistica di Valentina Parisi e Giuseppe Zampella: Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano, IDM Film Fund & Commission, Panalight Südtirol, Lago Film Fest, RAI Alto Adige, Vintola 18 – Centro di cultura giovanile, TeatroCinema Rainerum, BITZ unibz Fablab, Kellerei Bozen.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni