Home | Interno | Bolzano | Alto Adige, Tunnel di Monte Tondo: vertice Comune-Provincia

Alto Adige, Tunnel di Monte Tondo: vertice Comune-Provincia

Realizzare presto il tunnel: questo l’obiettivo dell’incontro fra il presidente Kompatscher e l’assessore Alfreider con i rappresentanti dei Comuni coinvolti

Un tassello importante per il miglioramento della mobilità a Bolzano è il tunnel di circa tre chilometri sotto il Monte Tondo.
L’infrastruttura collegherà la val Sarentino (SS 508) con la statale del Brennero (SS 12) e via Innsbruck.
Scopo prioritario dell’opera è la gestione dei flussi di pendolari verso la città.
Sul punto hanno concordato tutti i partecipanti alla riunione di oggi (21 agosto) a Palazzo Widmann: il presidente Arno Kompatscher, l’assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider, il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi e il suo vice Luis Walcher, il sindaco del Comune di Val Sarentino Christian Reichsigl, il sindaco di San Genesio Paul Romen e il direttore della Ripartizione infrastrutture Valentino Pagani.
 
Primo step: l'analisi dei flussi del traffico
Nei prossimi mesi il Comune di Bolzano effettuerà un monitoraggio del traffico al fine di pianificare il bypass nel miglior modo possibile e coordinarlo con gli altri progetti in corso.
Kompatscher ha sottolineato l'importanza di un collegamento con la stazione ferroviaria cittadina e di una pianificazione lungimirante in relazione ai futuri sviluppi della città in generale e alla mobilità in particolare: «Dobbiamo pianificare la mobilità per Bolzano nel suo insieme e migliorare rapidamente la funzionalità dei principali nodi e direttrici di traffico: a questo scopo un monitoraggio permanente è fondamentale.»
 
La road map: studi geotecnici e di rotta
«Il tunnel di Monte Tondo è un progetto prioritario per la mobilità per il capoluogo e per i suoi abitanti, ma anche per i Comuni limitrofi e i dintorni di Bolzano,così come per tutte le persone che quotidianamente per le ragioni più diverse si recano in città. Per questo si tratta di un'opera da realizzarsi il più rapidamente possibile» ha sottolineato l’assessore provinciale alla mobilità Alfreider.
La Provincia intraprenderà gli studi geotecnici e gli studi di rotta in relazione ai nodi del traffico, che dovrebbero quindi fluire insieme ai risultati del monitoraggio sul traffico nel progetto, ha affermato Alfreider.
 
Le ipotesi per il tracciato
Quanto al tracciato del futuro tunnel, sono già stati svolti alcuni studi con diversi possibili percorsi proposti.
Il tracciato del tunnel dipenderà anche dalla forma finale degli altri progetti infrastrutturali riguardanti la città di Bolzano, ha concluso Alfreider.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni