Home | Interno | Bolzano | Arrestato algerino che deve scontare 7 anni di reclusione

Arrestato algerino che deve scontare 7 anni di reclusione

La Squadra Mobile di Trento lo ha individuato grazie alla presenza di un collega di Bolzano che lo ha riconosciuto

Non si ferma l’azione di controllo del territorio voluta dal Questore di Trento per la cattura dei latitanti.
Ieri la Squadra Mobile ha arrestato un algerino di 44 anni, che doveva scontare la pena di anni 7, mesi 8 e 28 giorni di reclusione per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, furto aggravato, porto di armi e rapina aggravata, inflitta dal Tribunale di Bolzano, per fatti accaduti tra Bolzano e Merano tra il 2015 e il 2017.

L’uomo, che si trovava a Trento per incontrare dei suoi conoscenti, ha incrociato, casualmente, un Agente della Polizia di Stato in servizio alla Squadra Volante di Bolzano, il quale lo ha immediatamente riconosciuto e associato al provvedimento di cattura.
L’agente, immediatamente, si è messo in contatto con la Squadra Mobile, già presente in zona, che dopo pochi minuti ha rintracciato l’uomo mentre comminava nelle vie del centro.
Condotto in Questura lo straniero è stato identificato tramite l’AFIS, sistema che valorizza le impronte digitali delle persone già identificate dalle forze dell’ordine.
 
Il controllo del territorio, intensificato dal Questore Garramone, commenta il capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione, è il punto di partenza per il contrasto alla devianza e rappresenta l’elemento iniziale per la cattura dei latitanti, attività quest’ultima svolta con costante impegno da tutto il personale della Polizia di Stato.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni