Home | Interno | Bolzano | Leonardo 500: mostra e incontri, inaugurazione il 13 novembre

Leonardo 500: mostra e incontri, inaugurazione il 13 novembre

In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci previsto in provincia di Bolzano un ricco calendario di eventi per celebrarne la figura


L'assessore Vettorato alla presentazione con Ferruccio Dendena e Paola Mazzini .
 
Il 2019 è l’anno in cui ricorre il cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, genio universale del Rinascimento italiano.
Anche in Alto Adige, mutuando le iniziative dislocate su tutta la Penisola, si celebra il Maestro con un ricco calendario di eventi organizzato dall’Assessorato provinciale alla cultura italiana, che ha aderito al progetto coordinato dal Ministero per i beni e le attività culturali per celebrare la figura del grande artista e scienziato.

«Una grande occasione culturale anche per il nostro territorio – sottolinea l’assessore alla Cultura italiana Giuliano Vettorato – vogliamo celebrare degnamente la figura di un grande personaggio che ha influenzato con il proprio pensiero la cultura rinascimentale, non solo in Italia: in Provincia di Bolzano sono infatti presenti esempi concreti di ricerche innovative che, anche grazie a lungimiranti politiche pubbliche di investimento nella ricerca e sperimentazione, stanno dando i loro frutti nel campo della ricerca scientifica, tecnologica e medica.»

 Mostra ed incontri tematici 
Le iniziative dedicate a Leonardo Da Vinci dureranno un mese, dal 13 novembre all’11 dicembre.
Prevista una mostra e un ciclo di incontri tematici ospitati, rispettivamente, presso la sede centrale della Libera Università di Bolzano in piazza Università 1 e gli spazi di Academy - Sparkasse in via Cassa di Risparmio 16 a Bolzano.
Mercoledì 13 novembre alle 18 presso l’aula magna della Lub è prevista l’inaugurazione ufficiale della mostra «Leonoardo500 - l’innovazione geniale», che propone una selezione di tavole appartenenti al Codice Atlantico nell'edizione Hoepli 1894-1904, curata dall'Accademia dei Lincei.
 
Le tavole sono esposte in un percorso con pannelli illustrativi e modelli in legno realizzati secondo i disegni del Maestro toscano.
Previsti, come detto, anche incontri tematici sui temi della ricerca scientifica, l’innovazione e le nuove tecnologie e i loro risultati, presentate attraverso esperienze locali e internazionali con un focus sui temi ambientali. Il primo incontro è previsto per mercoledì 20 novembre: ospite e relatore sarà l’astrofisico Paolo Ferri, direttore responsabile delle operazioni spaziali dell’Agenzia Spaziale Europea e membro dell’Accademia Internazionale di Astronautica. Per l’occasione, studenti e docenti degli Istituti superiori di Bolzano Max Valier e Rainerum presentano i progetti innovativi realizzati, con l’esposizione di prototipi e installazioni.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni