Home | Interno | Bolzano | Carabinieri di Brunico, nella lotta alla droga: 2 denunciati

Carabinieri di Brunico, nella lotta alla droga: 2 denunciati

Fermato un 21enne con 15 grammi di marijuana e un 19enne con 40 grammi di roba

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Brunico, nella notte del 12 novembre hanno controllato un 21enne del posto e noto alle Forze dell'Ordine a bordo della sua auto, il quale, alla vista dei carabinieri, è subito parso visibilmente agitato ed immotivatamente nervoso.
Visti i precedenti specifici e la conoscenza diretta dell’uomo, i militari hanno deciso di approfondire il controllo perquisendo l’auto e l’uomo.
In breve tempo hanno trovato, nascosti in un piccolo vano, un sacchetto di nylon contenente circa 15 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e quindi hanno deciso di procedere con una perquisizione del domicilio del giovane.
Nel corso della stessa hanno trovato un altro sacchetto contenete circa 45 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish ed altri 30 grammi circa di sostanza stupefacente sempre del tipo marijuana.
Oltre a due bilancini di precisione e due «grinder» per la macinatura e la mescola della droga con il tabacco.
Il 21enne è stato quindi deferito alla Procura della Repubblica di Bolzano per il possesso di droga ai fini di spaccio e lo stupefacente è stato sequestrato.
 
Sulla scia dei controlli effettuati, non accontentandosi dei risultati raggiunti e dimostrando di non aver abbassato la guardia, nel corso della scorsa notte, sempre i Carabinieri del Nucleo Operativo di Brunico, hanno fermato per un controllo un 19enne del luogo, noto alle Forze dell'Ordine, il quale alla vista dei militari cambiava repentinamente strada e provava ad allontanarsi per eludere un eventuale controllo.
Il giovane, messo alle strette, consegnava un involucro di sostanza stupefacente del tipo marijuana che è risultato avere un peso complessivo di circa 40 grammi, subito sequestrato. I militari però hanno proceduto ugualmente con la perquisizione dell’abitazione del giovane ed hanno così rinvenuto un telefono cellulare Samsung S9 che lo stesso 19enne non sapeva né accendere né manovrare, risultando palese non fosse il proprietario.
 
Dalle rapide verifiche dei codici identificativi del cellulare, è risultato infatti essere oggetto di furto nel fine giugno di quest’anno a Bressanone.
Sia il telefono che la sostanza stupefacente sono stati sequestrati e mentre l’apparato cellulare verrà così restituito (con soddisfazione) all’avente diritto, la droga verrà trasmessa al Laboratorio Analisi Sostanze stupefacenti di Laives per il relativo controllo qualitativo.
Anche il per il 21 enne è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Bolzano per possesso di droga ai fini di spaccio, nonché una denuncia per ricettazione di merce rubata.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni