Home | Interno | Calamità | Maltempo in Alto Adige, stato di pre-allarme fino a domani

Maltempo in Alto Adige, stato di pre-allarme fino a domani

La Protezione civile ha confermato lo stato di preallarme – Valanghe, slavine e frane – Chiusa l’Autobrennero

image

>
Il gruppo di valutazione del Centro funzionale provinciale riunitosi questa mattina (17 novembre) presso l'Agenzia per la protezione civile ha confermato sino alle ore 12 di domani (lunedì 18 novembre) lo stato di pre-allarme (bravo - arancione), il terzo livello su una scala di quattro.
Lo conferma il direttore Rudolf Pollinger tracciando un bilancio della situazione e annunciando che alle ore 14 verrà insediata la Centrale operativa provinciale con la presenza del presidente Arno Kompatscher, dell'assessore alla protezione civile Arnold Schuler e del Commissario del governo Vito Cusumano.
Da mezzanotte alle 6 la Centrale unica di emergenza ha registrato 71 interventi, di cui 60 di natura sanitaria e 11 legati alle attività dei vigili del fuoco. Tra le 6 e le 12, invece, altri 130 interventi dei vigili del fuoco e 30 interventi di soccorso sanitario.

 A22 chiusa in entrambe le direzioni 
Alle 10 di questa mattina, all'altezza di Mules, una linea dell'alta tensione è caduta al suolo colpendo autostrada, linea ferroviaria e strada statale del Brennero.
Il traffico, tra Bressanone e Vipiteno, è bloccato in entrambe le direzioni, i tecnici sono sul posto per cercare di risolvere la situazione il prima possibile. Sono altre 37, fra statali e provinciali, le strade off limits su tutto il territorio, senza contare le numerosissime strade secondarie principalmente ad alta quota.
La statale della Val Pusteria è rimasta chiusa nella mattinata di oggi a causa di un albero caduto nei pressi di San Lorenzo in località Kniepass.
L'appello è di non mettersi in viaggio.
 
 Valanghe, frane, meteo 
Ha già fatto il giro del web l'impressionante video che testimonia la slavina di questa mattina a Martello (foto a pié di pagina). La cosiddetta valanga Eberhöfer, alle ore 8.50, ha raggiunto il centro del paese, problemi legati a frane e smottamenti segnalati nelle prime ore della giornata anche a San Paolo.
Secondo il Servizio meteo della Provincia, le precipitazioni anche consistenti proseguiranno sino al tardo pomeriggio di oggi, mentre il limite delle nevicate varia a seconda delle zone: in alcuni punti nevica anche nel fondovalle, in altri a quota 2.000 metri.
In alta montagna, inoltre, soffia vento di tempesta proveniente da sud.
 
 Energia e rete mobile 
Continua ad essere problematico in alcune zone dell'Alto Adige l'approvvigionamento di energia elettrica e sono 12.500 le utenze senza corrente.
Disagi e disservizi si registrano anche per quanto riguarda le linee di telefonia mobile.
Le caserme dei vigili del fuoco volontari sono a disposizione con le loro infrastrutture per chi non avesse possibilità di accedere a collegamenti telefonici.
 
Info: traffico.provincia.bz.it - meteo.provincia.bz.it - www.provincia.bz.it/protezione-civile

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni