Home | Interno | Forze Armate | L'Esercito garantisce la sicurezza anche a Natale

L'Esercito garantisce la sicurezza anche a Natale

Il comandante della brigata Pinerolo saluta il personale impegnato nell'operazione strade sicure il 25 dicembre

image

>
Il personale del Raggruppamento Puglia e Basilicata, a guida 9° reggimento fanteria, impegnato nell'Operazione «Strade Sicure», ha ricevuto nella giornata del Santo Natale, la visita del Comandante della Brigata Pinerolo, Generale di Brigata Giovanni Gagliano, che accompagnato dal Colonnello Luca Carbonetti, Comandante del Raggruppamento, ha incontrato presso tutti i siti di vigilanza della città di Bari i militari impegnati senza sosta a garantire la sicurezza.
Il Gen. Gagliano ha indirizzato agli uomini e alle donne della Pinerolo, gli auguri per le festività natalizie esprimendo loro parole di elogio per l'impegno e la dedizione profusi e per i risultati conseguiti nello svolgimento delle attività finalizzate ad assicurare l'ordine pubblico delle due Regioni in concorso alle Forze dell’Ordine.
 
Oltre 500 gli uomini e le donne dell'Esercito Italiano impegnati ininterrottamente anche in queste festività per garantire la sicurezza dei principali siti pugliesi e lucani.
Nei sei mesi appena trascorsi, nelle due regioni di competenza, i militari di Strade Sicure hanno condotto circa 4.000 pattuglie, identificando oltre 25.000 persone; tra questi interventi, 18 i fermi effettuati per diverse tipologie di reato che hanno portato in alcuni casi a provvedimenti cautelari nei confronti dei soggetti denunciati.
Numerose inoltre le attività congiunte con le Forze dell'Ordine da cui sono scaturiti sequestri di armi da fuoco, munizioni ed un considerevole quantitativo di sostanze stupefacenti, ma anche interventi in soccorso di cittadini colti da malore o vittime di incidenti stradali.

Pubblichiamo volentieri la notizia perché il nostro giornale aveva effettuato una missione giornalistica in Libano per la missioone Unifil, quando operava appunto la brigata Pinerolo. Li avevamo visti lavorare con il massimo impegno, apprezzati dall'ONU e soprattutto dalla gente del posto.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni