Home | Interno | Forze Armate | Oggi a Trento si festeggia la Giornata dell'Unità nazionale

Oggi a Trento si festeggia la Giornata dell'Unità nazionale

Dal presidente Fugatti un grazie alle Forze Armate e ai tanti volontari impegnati in questi giorni

image

>
«Il messaggio che emerge dal nostro territorio è quello di un forte senso di unità e di appartenenza, di responsabilità.
«Le Forze Armate nei nostri territori sanno darci sicurezza, così come i tanti volontari che in questi giorni hanno rischiato la propria vita nei boschi e nei paesi colpiti dal maltempo.
«Da parte nostra vogliamo quindi rivolgere un forte ringraziamento e una grande riconoscenza del vostro lavoro sempre a favore dei cittadini.»
È stato con queste parole che il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, è intervenuto alla cerimonia che si è tenuta stamattina in piazza Santa Maria Maggiore a Trento per la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate.
Sul palco, con il presidente Fugatti, anche il sindaco di Trento Alessandro Andreatta e il commissario del Governo per la provincia di Trento Pasquale Gioffé.
 

 
«Un secolo fa – ha esordito il presidente Fugatti – finiva la Grande Guerra e il Trentino era passato da secoli di appartenenza all'Impero austroungarico al Regno d'Italia.
«Un'intera generazione aveva sacrificato la propria vita: il Trentino era uscito in ginocchio da quel conflitto, con paesi distrutti e un territorio dilaniato.
«Ma seppe risollevarsi, con responsabilità, sacrificio, senso civico; si rimise in piedi e diede in un certo qual modo un valore alle persone che morirono in quella guerra.
«Mi si lasci fare un parallelo: intere valli trentine sono piegate di fronte all'ondata di maltempo accaduta nei giorni scorsi, piangiamo anche due giovani vite spezzate, una giovane madre e un giovane padre.
«Il Trentino sta dimostrando una forte unità, quel senso di appartenenza e di sacrificio che ha dimostrato un secolo fa lo ha anche oggi, con le forze della protezione civile, dei tanti volontari, dei vigili del fuoco e di tutte le strutture che hanno lavorando in questi giorni.
«A loro, come alle Forze Armate va il nostro ringraziamento.»
 

 
La cerimonia si è aperta con l'alzabandiera in piazza Santa Maria Maggiore, quindi dopo gli indirizzi di saluto delle autorità, l'esibizione della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone