Home | Interno | Parità di Genere | «Accendiamo la Notte contro la violenza sulle donne»

«Accendiamo la Notte contro la violenza sulle donne»

Domenica 24 novembre alle ore 18.00 partendo dalla sede comunale di Volano

Nella settimana in cui si celebra la giornata internazionale istituita contro la violenza sulle donne, l’amministrazione volanese propone, come ormai è consuetudine da 5 anni, un’iniziativa volta a sensibilizzare su un tema sociale sempre più dilagante e diffuso anche tra le mura domestiche.
Non manca giorno in cui i mass media riportino notizie di femminicidi, violenze sulle donne e sui loro bambini.
 
Varie le proposte poste in essere negli scorsi anni: la locandina Posto occupato sempre presente presso la sede comunale, due serate con la Filo San Genesio e lo spettacolo Come le Rose, il dibattito con testimonianze Il processo alle libertà, la Panchina Rossa, la fiaccolata.
Non dimentichiamo inoltre gli altri eventi proposti in marzo e settembre, in occasione della festa della donna e della Notte Rosa, rivolti alla valorizzazione della figura femminile e al rispetto del suo ruolo in seno alla società.
Per l’edizione di quest’anno si è pensato di riproporre nuovamente il percorso con le fiaccole che attraverseranno il centro storico di Volano, partendo domenica 24 novembre alle ore 18.00 dal Municipio in Via Santa Maria a Volano.
 
«Accendiamo la notte contro la violenza sulle donne» nasce infatti con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione uscendo sulle strade del centro storico «illuminate con le fiaccole».
Una sosta è stata prevista in piazza Marconi per un momento di riflessione davanti alla «Panchina rossa», posizionata due anni fa dopo essere stata dipinta da parecchi uomini volanesi, sensibili a questa tematica.
Purtroppo anche la nostra comunità non è esente da casi di violenza sulle donne; maturano spesso in un contesto familiare e transitano in una ‘corrente sotterranea’ di soggetti mai adeguatesi all’evoluzione sociale degli ultimi secoli.
 
Ecco perché le donne impegnate nelle istituzioni, ci comunica l’assessore Cristina Zandarco una delle tre donne della giunta volanese, devono farsi parte attiva per infondere coraggio a chi non lo ha mai avuto e non ha denunciato tali azioni alle forze dell’ordine o ai centri antiviolenza, oppure a chi lo ha fatto e non è stata ascoltata.
L’invito è quindi quello di uscire dalle case e illuminare tutti insieme il comune pensiero contro ogni forma di repressione e di reazione violenta che troppo spesso porta al femminicidio, senza alcuna possibilità di appello da parte della donna.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni