Home | Interno | Religioni | Riforma protestante in Tirolo e Trentino, il convegno al via

Riforma protestante in Tirolo e Trentino, il convegno al via

La diffusione della Riforma in Tirolo e Trentino e la sua influenza sulla cultura e l’arte. Inaugurato il convegno scientifico di Castel Tirolo

«La Riforma protestante nel Tirolo e nel Trentino» è il titolo del convegno scientifico che ha preso il via oggi (giovedì 7 settembre), a Castel Tirolo, sede del Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano.
Organizzato dal direttore di Castel Tirolo Leo Andergassen e dallo storico dell’arte Hanns-Paul Ties, il simposio vedrà alternarsi per due intere giornate gli interventi di una quindicina di esperte ed esperti da Italia, Austria e Germania, con approfondimenti su diversi temi.
Il convegno è aperto al pubblico e non è prevista traduzione simultanea.
Durante la prima giornata, sotto la lente finirà in primo luogo la partecipazione della nobiltà tirolese alla Riforma o comunque alla vita protestante nelle città tirolesi.
 
In programma vi sono poi interventi sulla Riforma nella cittadina di Hall in Tirol e sulle tracce che ha lasciato a Brunico, con uno sguardo anche al Trentino.
Altre questioni esaminate saranno quelle dei riflessi della Riforma nella cultura teatrale tirolese e della diffusione degli scritti protestanti.
In chiusura (ore 18.15), l’intervento del professor Rudolf Leeb dell’Istituto di Storia della Chiesa e arte ecclesiastica dell’Università di Vienna si concentrerà sull’arte riformatrice in Austria.
Il rapporto tra Riforma e arte e i riflessi riformatori riscontrabili sui monumenti sepolcrali tirolesi e sugli arredi sacri e profani sudtirolesi e trentini sono il focus intorno a cui, venerdì 8 settembre, graviterà la seconda giornata di convegno.
 
Di grande importanza sarà l’analisi degli scritti teologici controversistici di Johannes Nas e Georg Scherer, oltre alla questione sull’unità della fede sollevata nel XIX secolo.
Alle ore 18 sarà proposta una visita guidata alla mostra «Lutero e il Tirolo. Religione tra Riforma, accettazione e emarginazione» in corso a Castel Tirolo.
Sabato 9 settembre è prevista un’escursione guidata (ore 9-17) a una casa sotto i Portici e a Castel Rubein a Merano e, di seguito, a Castel Juval e alla Chiesa parrocchiale di San Lucio a Tiss in Val Venosta, tutti luoghi dove è possibile ammirare pitture parietali influenzate dalla Riforma.
È gradita la prenotazione, i posti sono limitati.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni