Home | Interno | Riva Arco Torbole | Vela, ILCA 6 Youth World Championship

Vela, ILCA 6 Youth World Championship

Mattia Cesana e Emma Mattivi portano due titoli iridati alla Fraglia Vela Riva

image

>
Quella di ieri è stata una giornata epica per la Fraglia Vela Riva che, nel corso dello stesso pomeriggio, ha celebrato la vittoria di ben due titoli iridati ottenuti dai suoi atleti nelle acque polacche di Dziwnow, teatro dell'ILCA 6 Youth World Championship, evento che ha contato sulla partecipazione di un totale di circa trecentocinquanta velisti.
A egemonizzare la manifestazione, infliggendo agli avversari importanti distacchi, sono stati Mattia Cesana ed Emma Mattivi: entrambi diciottenni, i due atleti sono cresciuti e maturati sotto le insegne del club rivano.
Dopo dodici prove Mattia Cesana ha staccato il più prossimo dei contendenti, l'ucraino Dima Karabadzhak, di ben 28 punti mentre Emma Mattivi ha staccato la connazionale Ginevra Caracciolo di 14 lunghezze.
 
«Ho appena vinto un Campionato del Mondo: è una sensazione unica, che non so descrivere come magari dovrei, – ha spiegato Emma Mattivi appena ottenuta la vittoria. – È stato un campionato lunghissimo, caratterizzato da condizioni diverse e insidiose.
«Sono contenta di come ho saputo gestire la tensione e di come ho affrontato le mie paure e le mie insicurezze.
«Sono felicissima di questa vittoria: era il mio obiettivo e sono riuscita nell'impresa.»
 
«È stato un risultato sportivo di grande prestigio, non inatteso ma assolutamente difficile da raggiungere: durante il campionato abbiamo dovuto fare i conti con condizioni variabili, specie nel corso delle giornate di finale.
«Ringrazio quanti miniano supportato nel raggiungere questo obiettivo» – è invece stato il commento di Mattia Cesana.
 
Ad allenare i due velisti rappresentanti la Fraglia Vela Riva sono i coach Francesco Caricato e Gianmarco Planchesteiner che ha dichiarato:
«Sono felicissimo per i ragazzi perché si sono meritati a pieno questo risultato incredibile! Mattia ha condotto una regata impeccabile, gestita fin dal primo giorno con una consapevolezza e una maturità disarmante, lasciando sempre meno spazio alle speranze degli avversari.
«Emma è riuscita a esprimere al meglio il suo potenziale nella fase finale del campionato, ha tenuto alta la concentrazione fino all’ultimo, vincendo con freddezza la prova conclusiva che le ha permesso di agguantare il primo posto generale.
«Bellissimo campionato, livello molto alto. Ottima lavoro da parte del Comitato di Regata che ci ha permesso di portare a termine tutte le 12 prove in programma.
«Le condizioni sono state varie, questo ha permesso ai velisti più completi di affermarsi grazie alla costanza dei risultati.»
 
«Gioiamo per una, nuova, grandissima soddisfazione, – commenta Mauro Berteotti, Direttore Tecnico della Fraglia Vela Riva. – Cesana e Mattivi sono atleti che abbiamo visti crescere all'interno del nostro club: sono partiti dalla Scuola Vela, sono passati nella squadra Optimist e adesso festeggiano un prestigioso titolo iridato.
«Parliamo di due fragliotti doc, capaci di grande spirito di squadra e di enormi sacrifici mirati al raggiungimento del massimo risultato: semplicemente siamo orgogliosi di loro.»
 
Andrea Camin, presidente della Fraglia Vela Riva, ha aggiunto:
«Il risultato raggiunto in Polonia conferma quanto di buono è stato fatto in questi anni dal nostro programma agonistico.
«Io credo che nessun Circolo abbia potuto vantare due campioni mondiali ILCA 6 Youth non solo nello stesso anno, ma nello stesso giorno.
«Un grazie ai nostri allenatori che hanno accompagnato Emma e Mattia nel loro percorso agonistico, a partire da Mauro Berteotti, passando per Fabio Zeni e arrivando a Gianmarco Planchestainer.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande