Home | Interno | Riva Arco Torbole | All’Altissimo parla Francesca Melandri, sorella dell’ex Ministro

All’Altissimo parla Francesca Melandri, sorella dell’ex Ministro

Incontro al Rifugio Chiesa su «La guerra negli occhi delle donne»

Il ciclo «Storie di guerra, luoghi di pace», incluso nella quarta edizione di Sentinelle di Pietra, propone per mercoledì 8 agosto alle 14 presso il rifugio Altissimo Damiano Chiesa una conversazione con la sceneggiatrice e scrittrice Francesca Melandri, sorella dell’ex ministro della Cultura e attuale presidente del Museo Maxxi di Roma.
È «La guerra negli occhi delle donne» il tema dell’incontro che affronta la tematica del conflitto mondiale dalla prospettiva femminile, così importante anche se non molto considerata dalla storiografia.
Tematiche approfondite dalla Melandri in vari suoi lavori editoriali.
La sceneggiatrice romana ha esordito nel 2010 nella narrativa con Eva dorme, romanzo nel quale l'autrice parte dal 1919 per giungere fino ai giorni nostri in un viaggio in Italia veduto dalla prospettiva di due donne, Eva e la madre Gerda, così diverse tra loro.
 
Oppure nel suo nuovo romanzo Sangue giusto del 2017, dove l'autrice attraversa il Novecento ricercando le origini della nostra identità.
Tematiche che sottolineano la sensibilità di questa artista e la sua capacità di analisi di realtà storiche e sociali che cambiano.
Questo con Francesca Melandri è il terzo appuntamento del ciclo «Storie di guerra, luoghi di pace», dopo quelli del 12 luglio al rifugio Stella d'Italia con lo storico Quinto Antonelli e del primo agosto al rifugio Contrin con l'inviato di guerra Lorenzo Cremonesi.
Teatro dell'incontro saranno i 2.079 metri di quota del rifugio Altissimo Damiano Chiesa (Brentonico), sul Monte Baldo, sul tracciato del Sentiero della Pace.
 
Costruito dalla SAT tra il 1889 ed il 1891, subì gravi danni nella Seconda guerra mondiale, e venne poi ristrutturato attraverso più interventi tra il 1971 e il 2015.
L'ambiente di grande fascino e il facile accesso fanno dell'Altissimo e del suo rifugio una meta anche per la stagione invernale.
Sentinelle di Pietra, giunta alla quarta edizione, è un'iniziativa promossa dal Servizio attività culturali della Provincia autonoma di Trento e curata dal Centro servizi Santa Chiara e dalla Fondazione museo storico del Trentino e coinvolge 19 fortificazioni distribuite sull'intero territorio provinciale con eventi culturali, momenti di riflessioni, rappresentazioni musicali, teatrali ed artistiche in un cartellone molto ricco che si concluderà domenica 16 settembre a Forte Garda.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone