Home | Interno | Riva Arco Torbole | Ad Arco il Mondiale di Pesca a Mosca dal 17 al 23 settembre

Ad Arco il Mondiale di Pesca a Mosca dal 17 al 23 settembre

Il Garda Trentino è una delle 5 zone dove si svolgerà la 38ª edizione – 30 le nazionali partecipanti impegnate sul Sarca da località Malapreda alla centrale Enel Brossera

image

Il Sarca nell'ultimo tratto del suo percorso - Foto: Giampaolo Calzà.
 
Nel Garda Trentino anche la pesca ha i suoi riti e i suoi miti.
Che sia lo specchio d’acqua del lago o i torrenti del territorio non fa differenza: c’è una lunga tradizione per questa attività outdoor, frutto della passione di tanti pescatori e della situazione ambientale favorevole.
Proprio per queste caratteristiche il Garda Trentino è stato scelto per la disputa del 38° Campionato del mondo di Pesca a Mosca Fips - Mouche.
Il territorio sulla sponda nord del lago sarà uno dei cinque settori in cui si disputeranno le prove della competizione iridata in programma dal 17 al 23 settembre (gli altri 4 settori sono nei pressi di Tione, a Pinzolo, nella zona del fiume Noce e al lago Cornisello).
 
Sono 30 le nazionali partecipanti, che si contenderanno il titolo proprio nel cuore delle Alpi, in una regione, il Trentino, ricca di molte varietà di acque e di luoghi dove poter vivere esperienze sportive indimenticabili.
Il settore 5, quello di Arco, prevede una zona di gara sul fiume Sarca, da località Malapreda alla centrale Enel Brossera. Il Sarca nasce dai ghiacciai dell’Adamello e sfocia sulla sponda nord del lago di Garda, 77 chilometri dopo la sorgente.
Il tratto scelto fa parte del Parco fluviale del Sarca. Il fiume è un corso d’acqua di fondovalle, con portata costante tutto l’anno.
Le acque sono trasparenti (possono velarsi solo in caso di forti piogge), il fondo ghiaioso, alternato da piccole correntine e grandi spianate con erbai.
Le specie di trota presenti sono quelle lacustri: soprattutto il Fario, occasionalmente Iridee, Marmorate e Cavedani e qualche volta anche grossi esemplari risalenti dal lago.
 
La pesca a mosca è un tipo di pesca sportiva che utilizza particolari esche artificiali realizzate a imitazione degli insetti.
Tra tutte le specialità è quella più ecologica e rispettosa dell’ambiente e della fauna.
Le esche e l’amo non danneggiano il pesce ed è una consuetudine rilasciare la preda subito dopo averla pescata.
Nelle competizioni la giuria prima del rilascio provvede a pesare e misurare il pesce per procedere alla compilazione delle varie classifiche.
Sistema di pesca antichissimo, la pesca a mosca è considerata quasi una forma d’arte che va oltre la semplice cattura e si basa su tecniche raffinate e spettacolari, oltre che sulla conoscenza approfondita delle abitudini dei pesci.
 
Il programma del mondiale prevede l’arrivo dei partecipanti nella giornata di lunedì 17 settembre per le formalità di accredito.
Nella stessa giornata, alle 17, la sfilata e la cerimonia di apertura in Piazza Duomo a Trento. Martedì 18 giornata dedicata alle prove ufficiali, poi da mercoledì 19 l’inizio delle gare, con la sessione mattutina e quella pomeridiana.
Venerdì 21 si chiude la fase agonistica con la quinta sessione di gara. Sabato 22, infine, sarà dedicato alle attività alternative, con una serie di escursioni a tema.
Alle 17 la cerimonia di chiusura e le premiazioni nel Parco Termale di Comano, la località che per la sua posizione centrale rispetto ai campi di gara sarà il quartier generale di questo mondiale.
 
Il team Italia è composto da 8 pescatori: Alessandro Sgrani (capitano), Andrea Pirone, Carlo Sciaguri, Federico Santi Amantini, Luigi Pietrosino, Andrea Adreveno, Andrea Beretta, Sandro Soldarini.
Dovranno incrociare canne e lenze con 164 agguerriti avversari, componenti dei principali team europei ma anche di nazionali provenienti da molto lontano, come la Mongolia, la Nuova Zelanda o gli Stati Uniti.
Per i visitatori del Garda Trentino sarà un evento curioso ma anche un’occasione per scoprire in una diversa prospettiva angoli del territorio molto pittoreschi e un’attività sportiva affascinante.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone