Home | Interno | Salute | Nel mondo di Giulia, ciò che l'Alzheimer non può cancellare

Nel mondo di Giulia, ciò che l'Alzheimer non può cancellare

Venerdì 14 giugno ore 10-12 e 15-18 a Povo i Laboratori di Speri-Menti-Amo

image

>
In occasione dell'Alzheimer Fest 2019, la Compagnia Teatroovunque e il Centro diurno Alzheimer presentano uno spettacolo interattivo e itinerante, prodotto su progetto dell’Azienda pubblica di servizi alla persona (Apsp) Civica di Trento, con il finanziamento della Provincia autonoma di Trento e del Comune di Trento.
Nel mondo di Giulia viene presentato mercoledì 12 giugno alle 17.30 e alle 20 a palazzo Geremia (appuntamento davanti al portone in via Belenzani, 20) e in replica domenica 16 giugno alle 15 a Levico Terme nella Barchessa del Parco asburgico (ingresso libero, per informazioni: info@teatroovunque.it).
Il mondo di Giulia è fatto di persone, di emozioni, di luoghi del cuore, di istanti custoditi nella memoria. Ricordi preziosi che però stanno scomparendo sotto il peso dell’Alzheimer.
Come aiutarla a trattenere e far riemergere quelle sensazioni? Come comunicare con lei facendola sentire ancora protagonista della sua vita? Un viaggio alla scoperta di un linguaggio nuovo, fatto di gesti semplici, di emozioni autentiche e rituali evocati dai cinque sensi per riflettere sul tema dell’identità, perduta e ritrovata.
 
Lo spettacolo è stato prodotto partendo dalle storie personali di alcuni ospiti, raccolte dagli operatori e dalle operatrici del Centro Alzheimer di Trento nel corso del 2018, rielaborate e trasposte in uno spettacolo itinerante e interattivo dalla regista Maura Pettorruso con la compagnia TeatroOvunque.
TeatroOvunque è una compagnia di attori non professionisti e volontari che amano del teatro la capacità di raccontare le storie delle persone.
Convinti che il teatro possa trovare casa anche in luoghi meno consueti, portandolo a chi non può solitamente goderne, come strutture di accoglienza, RSA o Centri Anziani.
Il Centro diurno per malati di Alzheimer rientra nel complesso dei servizi erogati dalla Apsp Civica di Trento.
Per i suoi criteri organizzativi e sanitari offre agli utenti accolti un servizio unico, a metà fra l’assistenza domiciliare e la struttura residenziale.
 
Durante il giorno, assiste le persone affette da demenza e assicura alla famiglia e alla rete parentale un supporto necessario per portare avanti in modo sostenibile la cura della persona nel proprio domicilio.
Serenità, benessere e riduzione del senso di disagio che sta alla base dei disturbi comportamentali: queste le caratteristiche dell’ambiente in cui le persone vengono accolte.
L’obiettivo è rafforzare la loro autonomia tramite esperienze relazionali e di socializzazione che stimolano le loro capacità e risorse.
Ma anche aiutare la famiglia nella gestione del carico assistenziale garantendole momenti di sostegno e sollievo, favorendo la permanenza dell’utente nel proprio domicilio, sostenendo la rete parentale, cercando di prevenire i rischi di isolamento sociale.
Attorno alla malattia di Alzheimer e alle altre demenze si discute da molto tempo in modo schematico, su argomenti tra loro separati, tra addetti ai lavori di ogni specie.
 
Nel corso dell’Alzheimer Fest tutti coloro che pensano, amano e soffrono attorno alle persone affette da disturbi della cognitività si ritrovano in un’atmosfera dominata dalla gioia dello stare insieme.
L'iniziativa è arrivata alla sua terza edizione: lo scorso anno era stata organizzata a Levico Terme, quest'anno l'appuntamento è a Treviso dal 13 al 15 settembre.
Gli appuntamenti in Trentino sono pensati come avvicinamento alla festa di settembre, sono gratuiti e aperti a tutti e organizzati dai servizi sociali delle comunità/Comune di Trento, con la collaborazione e il patrocinio di tante realtà territoriali.
l coordinamento è del Tavolo di monitoraggio del Piano provinciale demenze.
Oltre allo spettacolo teatrale, il Comune di Trento propone venerdì 14 giugno dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 a Povo nel parco della RSA (in caso di maltempo nel Centro polifunzionale) Speri-Menti-Amo, laboratori aperti al pubblico di stimolazione sensoriale, cognitiva, musica e movimento.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone