Home | Interno | Salute | Da Trento 15 fiale di Mitomicina al Careggi di Firenze

Da Trento 15 fiale di Mitomicina al Careggi di Firenze

Carenza farmaci: in Trentino non si evidenziano particolari criticità

Anche in Trentino la disponibilità di alcuni farmaci è attentamente monitorata, ma al momento non si registrano particolari criticità; tanto è vero che è stata proprio l’Unità operativa di Farmacia ospedaliera nord dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari a fornire 15 fiale di mitomicina – il farmaco oncologico per il trattamento dei pazienti affetti da tumore alla vescica – all’ospedale Careggi di Firenze, che nei giorni scorsi ne era rimasto sprovvisto.
La Farmacia ospedaliera, che ha comunque scorte sufficienti, ha provveduto a fare un nuovo ordine all’estero del farmaco in questione in modo da mantenere invariati i quantitativi previsti per le scorte.
 
Il tema della carenza di farmaci esiste, riguarda il nostro ed altri paesi europei, ed è una priorità nell’agenda di Aifa (Agenzia italiana del farmaco), ma resta un fatto il più delle volte isolato e temporaneo, e risolvibile grazie al ricorso a farmaci equivalenti o all’acquisto all’estero. 
La temporanea irreperibilità sul mercato nazionale di medicinali indispensabili per la cura di determinate patologie viene monitorata da Aifa sulla base di procedure ben precise.
Per «carente» si intende un medicinale non reperibile sul territorio nazionale, a causa della temporanea indisponibilità di un’azienda titolare AIC (autorizzata ad immettere il farmaco in commercio) ad assicurarne un’adeguata fornitura.
 
Aifa pubblica e aggiorna settimanalmente sul proprio portale istituzionale la «Lista dei farmaci temporaneamente carenti».
Le aziende autorizzate all’immissione in commercio dei farmaci hanno l’obbligo di comunicare tempestivamente le carenze o le cessate commercializzazioni e quando si verifica effettivamente la carenza di un farmaco vengono suggerite le alternative ancora disponibili in commercio e – quando non esistono alternative – viene autorizzato l’acquisto all’estero.
 
Il Ministero della Salute con Aifa ha avviato nei giorni scorsi un tavolo ad hoc proprio per affrontare la problematica della carenza di farmaci e fornire risposte adeguate.
Come sottolineato dalla stessa Aifa, il problema della carenza di farmaci non può comunque essere ridotto puramente alla questione del prezzo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone