Home | Interno | Salute | Non si fermano le sedute vaccinali per i bambini più piccoli

Non si fermano le sedute vaccinali per i bambini più piccoli

Tra il terzo mese ai due anni di età vaccinare è importante per evitare malattie gravi

Le vaccinazioni dell’infanzia sono importanti e proteggono dalle malattie infettive. Anche in questo periodo, in cui l’emergenza sanitaria ha focalizzato l’impegno dell’Apss al contrasto del coronavirus, il Dipartimento di prevenzione ribadisce l’importanza di questo importante strumento di sanità pubblica e raccomanda alle famiglie il rispetto del calendario vaccinale e l’adesione alle vaccinazioni.
Negli ambulatori dell’Apss continuano le sedute vaccinali per i bambini più piccoli – dal terzo mese fino ai due anni di età – e per le donne nel corso del terzo trimestre di gravidanza.
Sono state invece momentaneamente sospese le vaccinazioni dei bambini più grandi, degli adolescenti e degli adulti.
 
Vaccinare è importante anche ora e lo è ancora di più in questa stagione per evitare i casi di meningite meningococcica che molto spesso si manifestano in primavera.
Al fine di evitare casi di malattie gravi tra i bambini più piccoli, che potrebbero richiedere anche un ricovero ospedaliero, Apss ha ritenuto di non sospendere le vaccinazioni da effettuare a partire dal terzo mese fino ai due anni di età.
È importante infatti continuare a proteggere i bambini più piccoli da malattie come tetano, pertosse, morbillo, varicella, meningiti che potrebbero colpirli anche in questo periodo e le donne nel corso del terzo trimestre di gravidanza che continuano ad essere invitate a effettuare un richiamo difterite-tetano-pertosse per la prevenzione della pertosse nel lattante.
 
In questo periodo di emergenza cambiano invece le modalità organizzative: per ogni seduta vaccinale, i bambini invitati con lettera, sono in numero tale da non causare l’affollamento della sala attesa e gli operatori sanitari indosseranno le mascherine chirurgiche, indicazione data a tutti gli operatori che lavorano a distanza ravvicinata dalle persone.
 
Le vaccinazioni dal terzo mese fino ai due anni di età che continuano ad essere offerte tramite invito scritto, sono:
- fino a un anno di vita: anti difterite, pertosse, tetano, polio, emofilo, epatite B, pneumococco meningite B, rotavirus;
- da uno a due anni di età: anti morbillo, parotite, rosolia, varicella, meningiti ACWY , meningite B (terza e ultima dose).
 
Le donne al terzo trimestre di gravidanza (tra la 28° e la 32° settimana) vengono invitate in giornate dedicate per la somministrazione della vaccinazione difterite tetano pertosse, fondamentale per la prevenzione della pertosse nel lattante.
Le vaccinazioni sospese fino a fine dell’emergenza Coronavirus sono i richiami del sesto anno di vita – cioè contro difterite, pertosse, tetano, polio, morbillo, parotite, rosolia, varicella – la vaccinazione anti papilloma virus per i ragazzi e ragazze nel dodicesimo anno di vita e i richiami contro tetano, pertosse, difterite, polio, meningiti ACWY nel quindicesimo anno di vita e le vaccinazioni degli adulti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni