Home | Interno | Trento | Trento, San Martino: via alla riqualificazione della parte nord

Trento, San Martino: via alla riqualificazione della parte nord

Nuovi marciapiedi, pavimentazione di pregio e valorizzazione dello spazio davanti alla chiesa grazie alla ricerca storica dello studio Raro

Il sindaco Ianeselli: «Il progetto di rigenerazione urbana prevede l'eliminazione di 19 stalli.
Liberare pezzi di città dalle automobili significa renderla più bella.»

Con nuovi marciapiedi, pavimentazione di pregio e la valorizzazione dello spazio davanti alla chiesa, il progetto di riqualificazione della parte nord di via San Martino completa l'opera già iniziata con i lavori che hanno interessato la parte sud della strada, verso le scuole elementari Sanzio.
«Si tratta di un progetto di rigenerazione urbana che si raccorda con quello già completato, - ha spiegato il sindaco Franco Ianeselli oggi in conferenza stampa post Giunta. - La riqualificazione del primo tratto di via San Martino ha avuto ricadute molto positive grazie anche alla pedonalizzazione, che ha davvero fatto la differenza.
«In questo secondo tratto non possiamo parlare di completa pedonalizzazione, anche se qualche scelta coraggiosa è stata fatta: saranno infatti eliminati 19 stalli.
«Siamo convinti che liberare pezzi di città dalle automobili significhi renderla più bella.
«E dopo San Martino, l'altro grande progetto sarà quello dell'ex Atesina: in Giunta abbiamo appena deciso di ristanziare i fondi per avviare la riqualificazione.»
 
Da sottolineare che al progetto di rigenerazione di via San Martino hanno dato il loro contributo anche i residenti. In particolare lo studio Raro, con sede proprio in via San Martino, nella logica del «prendersi cura» del luogo in cui si vive, ha collaborato al progetto esecutivo con una ricerca storica che il servizio Opere di urbanizzazione primaria ha ritenuto particolarmente interessante.
Grazie a questa ricerca, davanti alla chiesa di San Martino si è pensato di riproporre a terra l’ingombro della scalinata di accesso dell'edificio con lo stesso materiale di cui si parla nel progetto del 1857, ovvero «pietra rossa battuta con martellina grossa».
Sempre sulla base dello studio, nelle immediate vicinanze della chiesa sarà predisposta un'adeguata cartellonistica con alcuni dettagli storici.
 
Ecco in dettaglio i contenuti del progetto che interessa il tratto compreso tra Largo Nazario Sauro e via Torre d'Augusto: lungo gli edifici a est e a ovest della via di San Martino saranno realizzati due marciapiedi e centralmente una corsia veicolare-ciclabile di larghezza costante di 4 metri.
Il tratto centrale (veicoli/ciclabile) sarà delimitato visivamente da due cordoni in porfido dello spessore di 15 centimetri.
La pavimentazione esistente sarà scarificata e sostituita con una pavimentazione di pregio in cubetti di porfido lungo i percorsi pedonali e sulla sede carrabile.
I marciapiedi risulteranno alla stessa quota rispetto alla zona destinata al transito veicolare e ciclabile.
Si provvederà alla posa di piastre in porfido a raccordo con le quote esistenti di Largo Nazario Sauro e di via Torre d'Augusto.
I materiali previsti si integrano con i recenti lavori sul tratto sud di via San Martino.
 
Nell’intervento è compreso il rifacimento dei sottoservizi, in particolare acquedotto, rete elettrica e telefonica, il tutto a cura degli enti erogatori.
È previsto inoltre il rifacimento del collettore delle acque bianche con la posa di nuova tubazione in polipropilene e del collettore delle acque nere.
L'intervento di riqualificazione, che costa complessivamente 450mila euro, inizierà nell'autunno e avrà una durata di 180 giorni.
Il progetto è a cura dell'ufficio Opere stradali del servizio Opere di urbanizzazione primaria.
Il progettista è il geometra Guido Zanotelli, il responsabile della sicurezza (tecnico esterno) il geometra Gianluca Amoroso, la perizia geologica è a cura del geologo Alberto Pisoni.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni