Home | Interno | Trento | Trento: Workshop Chiasma, progetto partecipato per S.Martino

Trento: Workshop Chiasma, progetto partecipato per S.Martino

Il progetto si propone di condividere, progettare, realizzare e curare alcuni elementi di arredo urbano, per abbellire ed arricchire la via recentemente pedonalizzata

È stato approvato e firmato, in questi giorni, il patto di collaborazione denominato Workshop Chiasma 2019 – Un progetto partecipato per S. Martino, che ha siglato la collaborazione tra l'Associazione Acropoli, il Comitato San Martino Dentro ed il Comune di Trento.
Il patto prevede l'avvio di un progetto partecipato che coinvolge la comunità e tutte le realtà presenti nel quartiere di San Martino per condividere, progettare, realizzare e curare nel tempo alcuni elementi di arredo urbano, per abbellire ed arricchire la via San Martino recentemente pedonalizzata e per rafforzare ancora di più il senso di appartenenza e il legame della cittadinanza ai beni comuni che il quartiere custodisce.
Questo percorso durerà fino a settembre e coinvolgerà attivamente la cittadinanza in un progetto di sviluppo e rigenerazione, per riscoprire e riaffermare l'identità di un quartiere storico e centrale della città, attraverso un atteggiamento di scoperta, curiosità ed esplorazione socio-urbana collettiva e, più concretamente, attraverso la realizzazione di uno o più manufatti da posizionare nella via San Martino.
Il progetto avrà il suo culmine nella seconda metà di settembre quando si terrà il Workshop Chiasma 2019, momento di progettazione e autocostruzione che, per questa edizione, si terrà appunto nel quartiere di San Martino.
 
Coinvolgerà studenti e giovani progettisti che in una settimana, sulla base di quanto emerso durante la fase di ascolto e dalla continua relazione con la comunità, progetteranno e realizzeranno il nuovo arredo urbano della via.
Il workshop, giunto alla sua terza edizione, rappresenta un’occasione importante di sperimentazione tecnica e culturale per giovani architetti che si ritrovano a lavorare in modalità hands-on, passando dall’ideazione alla costruzione del progetto nel giro di pochi giorni.
Obiettivo ambizioso del patto di collaborazione è realizzare un luogo capace di rappresentare l’identità del quartiere, progettato e costruito con un gruppo di giovani architetti e studenti.
Il processo si compone di tre fasi e ha come motore il coinvolgimento della comunità e di tutte le realtà presenti nel quartiere.
La prima fase, già partita e della durata di circa quattro mesi, prevede la partecipazione e la collaborazione delle realtà locali (Circoscrizione, associazioni di quartiere, attività commerciali, artisti e cittadini) che saranno coinvolte in una serie di incontri per realizzare un progetto condiviso e rispondente alle esigenze della comunità, con l'affiancamento e la guida di personale esperto in progettazione partecipata.
 
La seconda fase prevede il coinvolgimento di giovani progettisti, e di affermati professionisti nella veste di tutor, e dell’Associazione Acropoli, allo scopo di progettare e realizzare una proposta di arredo urbano in legno, lungo via San Martino, secondo le indicazioni emerse dal confronto con la comunità.
L’area messa a disposizione dall'Amministrazione comunale in via San Martino per il posizionamento del manufatto e consentire l'utilizzo dell'area anche per la realizzazione degli eventi connessi alla sua attivazione e di tutto il processo partecipativo avrà le dimensioni massime di 75 metri quadrati.
La terza fase, infine, prevede la gestione e la cura del luogo da parte di coloro che vivono da vicino il quartiere, ed in particolare da parte del Comitato San Martino Dentro, con il coinvolgimento della cittadinanza, della Circoscrizione, delle realtà commerciali e culturali presenti.
La permanenza del complemento di arredo urbano in via San Martino è prevista per un anno e comunque fino a settembre 2020, con la possibilità di prolungare tale scadenza di anno in anno in seguito alla valutazione dello stato di conservazione del manufatto stesso effettuata dal Comune.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni