Home | Letteratura | Autori | È un trentino iI vincitore di «Giallocarta 2020»

È un trentino iI vincitore di «Giallocarta 2020»

Primo premio a Vincenzo Cipriani, originario di Firenze e residente a Trento, con il racconto «Rosa» - Seconda è Amelia Di Corso, terzo Mario Ventrelli

image

>
Domenica 25 ottobre, con la cerimonia di premiazione della 16a edizione di Giallocarta «Nel nome di Pina Vallesi», dell’Associazione Cartacanta, (negli ultimi anni articolato in Festival con i suoi numerosi laboratori per gli appassionati, gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, presentazioni di autori e libri, cinema, teatro) ha premiato i vincitori di GialloCarta 2020: Vincenzo Cipriani, Amelia Di Corso E Mario Ventrelli.
 
Oltre mille ore di attività per le Sezioni Junior e Pulcino Giallo del premio letterario nazionale, dai laboratori di scrittura creativa, alle letture per superare le paure, dai mastri cartai fabrianesi, ai mille riusi della carta, marionette di cartapesta e libro d’artista, piccoli brividi, fotografia, disegno, fumetto, burattini e origami, un’organizzazione che è riuscita a migliorare e innovarsi di edizione in edizione e che oggi riceve un nuovo impulso e responsabilità.
Presentazioni di libri e autori, giornalisti, intellettuali ed editori hanno accompagnato dal 2004 le giornate Giallocarta, con Pina Vallesi, Tecla Dozio e tutti i volontari ed i collaboratori compresi i tanti autori di fama nazionale.
 
Per rispettare la tradizione, in questa occasione è stato l’attore toscano Michele Neri a trasportare il pubblico, con le sue letture e drammatizzazioni, in un’atmosfera horror/fantastica con i racconti di H. P. Lovecraft in un gustoso intermezzo allo Spazio Multimediale San Francesco tra l’introduzione di Enrico Lattanzi, fondatore insieme a Pina Vallesi di Giallocarta, il saluto dei coorganizzatori e la premiazione.
Francesco Tranquilli, membro della giuria, dopo aver illustrato le motivazioni per le scelte effettuate, ha incaricato Silvia Luciani, in rappresentanza della Biblioteca Comunale Zavatti di premiare Vincenzo Cipriani, giunto a Civitanova Marche da Trento, classificatosi primo con il racconto «Rosa».
 

La giuria.
 
 Vincenzo Cipriani  
Nato a Firenze (Castelfiorentino) nel 1967, Cipriani è ingegnere elettronico e ha due master di specializzazione. Vive e lavora a Trento, dove si occupa di progettazione e sviluppo di servizi nell’ambito delle reti di telecomunicazione.
Si interessa di Agenda Digitale Europea e Italiana, ed è appassionato di letteratura, ciclismo, corsa e nuoto.
«Sono molto soddisfatto del Premio GialloCarta ricevuto a Civitanova Marche ed è un grande stimolo per continuare, – Commenta felice Vincenzo Cipriani – Ringrazio CartaCanta, tutto lo staff ed Enrico Lattanzi per la bellissima accoglienza. Mi sono sentito a casa».

Il secondo classificato è Amelia Di Corso, da Vasto (CH), con il racconto Orto verticale. Il terzo classificato Mario Ventrelli, da Lucca, con Pulpedelic.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni