Home | Letteratura | Poesia | Un 8 marzo celebrato tra poesia e riflessione

Un 8 marzo celebrato tra poesia e riflessione

Un appuntamento per consentire agli autori di recitare le proprie poesie che hanno come soggetto la donna

«In un’epoca in cui le parole che si dicono sono per lo più ripetitive, inutili, autocelebrative, abbiamo scelto di esprimerci attraverso la poesia. Una parola intensa e necessaria per riflettere con leggerezza assorta, scavando intorno alle nostre radici con lo sguardo teso al futuro.»
Sono parole di Nadia Scappini, poetessa e scrittrice che con Giuseppe Colangelo, critico letterario e poeta, presenterà martedì 8 marzo alle 17 nella sala Falconetto di palazzo Geremia Donna-Verso, un incontro letterario con letture di poesie dedicate alle donne.
All'appuntamento, introdotto dall’assessore alla cultura e pari opportunità Andrea Robol, parteciperanno i poeti Luisa Gretter Adamoli, Antonia Dalpiaz, Lilia Slomp Ferrari, Anna Maria Ercilli Goio e Nadia Scappini per l’universo femminile, Nicola Cetrano, Giuseppe Colangelo, Lillo Gullo, Marco Furgeri, Renzo Francescotti, Massimo Parolini per l’universo maschile.
 
Tutte le poesie, lette dagli autori, hanno come soggetto la donna, rappresentata come madre, sorella, amante, moglie, figlia, figura storica, figura religiosa.
L’omaggio in versi sarà intervallato da intermezzi musicali degli allievi della scuola musicale Il Diapason, l'ingresso è libero.
Sempre in occasione della ricorrenza della festa della donna, il Tavolo tante culture organizza, in collaborazione con il polo sociale di Gardolo e Meano e la Circoscrizione di Gardolo, l'iniziativa 8 marzo nel mondo.
La violenza ed il suo opposto - due momenti d’incontro per riflettere e stare assieme.
 
Il primo appuntamento è in programma martedì 8 marzo alle 20.30 presso la sala teatro Gigi Cona di Gardolo, dove verrà proiettato il film Precious di Lee Daniels, pellicola più premiata del 2009 in 38 festival internazionali.
La visione del film, che narra con stile originale una storia di violenza domestica, non è adatta ai minori di quattordici anni.
Sabato 12 marzo 2016 alle 15 presso la Casetta di Canova in via Avisio, 2 si terrà invece un incontro con Anna Maria Maggio, dirigente della Divisione di polizia anticrimine della Questura di Trento sul tema «Violenza: dove e come si trova protezione, servizi a tutela della donna.»
Il pomeriggio terminerà con un momento di convivialità.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni