Home | Esteri | Libia | Sul Mediterraneo si addensano i venti di guerra

Sul Mediterraneo si addensano i venti di guerra

A Parigi il summit ha deciso l'intervento contro Gheddafi Gli aerei francesi hanno aperto il fuoco

image

Al Summit di Parigi, i Paesi che hanno deciso di ottemperare alla risoluzione dell'ONU hanno concordato oggi le modalità di intervento militare contro la Libia.
I Paesi più determinati sono la Francia, il Regno Unito e gli Stati Uniti. A seguire tanti altri Paesi Europei, tra i quali non c'è la Germania.

Da parte nostra, l'Italia ha deciso anche per l'intervento armato e non solo per la messa a disposizione delle basi aeronavali.
Berlusconi (sorretto da una inaspettata determinazione del Presidente Napolitano) ha detto che le nostre Forze Armate sono pronte per qualsiasi iniziativa che dovesse venire presa di comune accordo con gli alleati, compresa dunque l'azione aerea sui cieli della Libia.
Il Presidente del Consiglio, tuttavia, si dice ancora ottimista, ritenendo che Gheddafi manterrà il cessate il fuoco.

La basi italiane messe in allerta nel nostro Paese sono ormai sette, tra le quali quella di Aviano, che come si sa rappresenta la punta più avanzata per l'aviazione americana.
Non solo. La portaerei Garibaldi (nella foto), adesso ha levato le ancore da Taranto e si è portata nel Canale di Sicilia, dove si riunisce con le altre navi da guerra della marina Militare Italiana e si dispone con la 6ª Flotta degli Stati Uniti e le altre unità francesi e britanniche.
Aerei caccia e da bombardamento sono stati inviati in Sicilia dalle basi di Piacenza e di Grosseto, oltre a un aereo da rifornimento in volo.

Il teatro è pronto e basta pochissimo perché dalla guerra minacciata si passi a quella guerreggiata.
Aerei francesi hanno già apero il fuoco.
Noi restiamo sempre nella speranza che Gheddafi mantenga la parola data e che le Forze Armate della Nato rimangano inoperative fino alla chiusura della crisi libica.
Domina tuttavia l'impressione che la macchina bellica sia inarrestabile, proprio perché sembra giunta quella maledetta occasione che molti paesi occidentali aspettavano per liquidare il regime di Gheddafi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone