Home | Esteri | Libia | «Odyssey Dawn». Aggiornamenti sull’attività militare italiana

«Odyssey Dawn». Aggiornamenti sull’attività militare italiana

Le operazioni svolte ieri dalle nostre Forze Armate sul teatro libico

image

L'Italia e gli altri partner della Coalizione continuano ad essere impegnati nelle operazioni sotto l'egida della Risoluzione 1973 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, al fine di proteggere la popolazione civile dalle azioni militari del Governo libico.
Nella giornata di ieri, giovedì 24 marzo, l'Aeronautica Militare italiana ha condotto in totale 4 missioni.
Questi i dettagli.

Tra le ore 15.00 e le ore 17.00 sono decollati in successione dalla base di Trapani quattro F-16 del 37° Stormo per una missione sopra i cieli della Libia, concludendo al missione alle ore 19.00;
Tra le ore 21.30 e le ore 22.30 sono decollati in successione, per una missione notturna quattro Tornado ECR (Electronic Combat Reconnaissance), che sono stati riforniti in volo da un C130J (AAR - Air-to-Air Refuelling - Nella foto di repertorio), concludendo al missione alle ore 01.00 di oggi.

Oggi, alle ore 14.30, sono decollati dalla base di Trapani due F-16 del 37° Stormo che ha ultimato la propria missione alle ore 19.00.
In aggiunta alle missioni dei velivoli, le Unità navali della Marina Militare, attualmente sotto comando nazionale, cooperano con gli assetti dell'Aeronautica per il controllo e la difesa dello spazio aereo italiano.
Nel Canale di Sicilia sono presenti anche la nave rifornitrice Etna, che opera nell'ambito del gruppo navale NATO SNMG1 (attualmente sotto il comando del Contrammmiraglio Gualtiero Mattesi) ed il pattugliatore di squadra Borsini, che sta svolgendo la missione di vigilanza pesca e controllo dei flussi migratori.

Nell'ambito delle attività di supporto alla Protezione Civile, la Nave San Marco è giunta nuovamente a Lampedusa intorno alle ore 8.00 di questa mattina, per contribuire al trasporto in altre sedi dei cittadini extracomunitari che affollano l'isola.
Inoltre, per il supporto al dispositivo di vigilanza attuato sull'isola di Lampedusa, è stato completato il rischieramento di ulteriori 50 soldati portando così a 200 il totale degli uomini impegnati a Lampedusa e Mineo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi