Home | Arte e Cultura | Teatro | Giovedì a Drodesera «00 in Sala Comando, CollettivO CineticO»

Giovedì a Drodesera «00 in Sala Comando, CollettivO CineticO»

Una presenza nota e apprezzata che porta in scena uno dei lavori più interessanti

Prosegue MEIN HERZ, la trentatreesima edizione di Drodesera a Centrale Fies, con una serata di novità e di attesi ritorni: alle 22.00 in Sala Comando, CollettivO CineticO, una presenza nota e apprezzata a Drodesera, porta in scena uno dei lavori più interessanti degli ultimi anni.
Ispirata al lavoro del compositore John Cage – da cui è tratto l’interesse per la casualità e per l’indeterminazione – «age» è una performance sempre diversa di replica in replica, che riprende lo stile dei
documentari tv sugli animali, ma è dedicata a nove «esemplari» insoliti: degli adolescenti. Grande attesa anche per ricci/forte che nello spettacolo IMITATIONOFDEATH parte da Chuck Palahniuk per portare avanti con forza le sue riflessioni sull’essere umano, sul corpo e sul contemporaneo: fisico e politico le due direzioni di una ricerca i cui orizzonti sono la messa in crisi delle convenzioni del teatro e la trasgressione di quelle sociali, attraverso un linguaggio scenico di forte impatto visivo e sensoriale (alle 23.15 in Turbina 1).
 
Tra le novità di stasera, invece, TRA$HX$$$ di Mara Cassiani: cosa è disposto a fare l’essere umano per denaro?
Una domanda di portata etica, oltre che economica, indagata in una performance in cui musica e corpo si fanno interpreti dell’immaginario occidentale di oggi, conteso tra l’onnipresenza dei mezzi di comunicazione e la rete sotterranea e inquietante dell’economia finanziaria: alle 20.00 in Sala Mezzelune, in prima nazionale.
Altra novità assoluta Der Teufel leise, Faust di Quiet Ensemble, in Turbina 2 alle 21.15: «Il Diavolo sottovoce», tributo al mito di Marlowe e Goethe, è un lavoro acuto e consapevole sulla teatralità, che attraverso una partitura fatta unicamente di luci, suoni ed energia, risveglia il demone antico annidato nel corpo e negli organi inerti della sala teatrale.
 
L’offerta di Centrale Fies non si limita agli spettacoli: la temporary gallery – vera e propria cassa di risonanza del festival – in questa edizione affidata integralmente a Francesca Grilli, ospita l’installazione-performance Palco: attraversando vecchi sipari teatrali e ascoltando il canto di una voce di sera in sera più vecchia, lo spettatore è testimone della riflessione condotta dall’artista di Fies Factory, sui cicli del tempo (installazione visitabile dalle 18.30 alle 24.00; performance in programma alle 19.30 e alle 20.45 – accesso libero).
Nel parco infine il ristorante Da Alfio di Dro servirà le sue specialità per tutta la serata, che si conclude con il djset TX$ – a cura di Mara Cassiani – sempre nel Parco.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone