Home | Interno | Ugo Rossi: «È Natale, il primo in cui possiamo avere fiducia»

Ugo Rossi: «È Natale, il primo in cui possiamo avere fiducia»

«Non possiamo pensare che il tunnel della crisi sia finito. Però ci sono delle luci che infondono quella fiducia che ci consente di cominciare a respirare»

image
Abbiamo già dato spazio all’incontro per gli auguri di Natale scambiati dal presidente Ugo Rossi con i giornalisti (vedi).
È la sera di Natale e riteniamo opportuno pubblicare il suo intervento, in quanto aveva parlato a noi affinché lo rivolgessimo ai nostri lettori. 
Lo facciamo volentieri, perché condividiamo il pensiero che rivolge ai lettori e perché è da quando abbiamo fondato l'Adigetto.it (quasi 8 anni fa) che vengono invitati all'incontro di Natale anche i giornalisti della stampa online. 
Un gesto di riconoscenza, dunque, prima di riprendere il rapporto dialettico critico («serio, franco, autonomo, indipendente» come dice lo definisce Presidente) che compete ai giornalisti liberi.

Anche voi con il vostro lavoro contribuite a fare del Trentino una terra in cui è bello vivere.
Vi ringrazio per il rapporto serio, franco, autorevole, autonomo che avete sviluppato con le istituzioni e vi chiedo un aiuto per trasmettere alla comunità un senso di fiducia nel futuro.
Come Provincia autonoma, siamo chiamati a tenere fede a impegni presi in campagna elettorale, anche sul fronte della razionalizzazione, dei risparmi a cui dovremo mettere mano.
Vi chiedo di aiutarci a spiegare ai trentini che lo scopo di ciò che facciamo è il bene comune e che abbiamo tutti gli strumenti necessari per ripartire, cogliendo le opportunità che si manifesteranno nel 2014.
 
Apprezzo la qualità dei media trentini. Questo è un territorio dove le persone leggono mediamente di più e usano più intensamente internet.
Anche sul versante dell'informazione, insomma, il Trentino è una terra che si distingue.
In virtù del rapporto sviluppato durante i miei cinque anni da assessore, che spero continuerà anche in questa legislatura, vi ringrazio del rapporto che abbiamo sviluppato, serio, franco, autonomo, indipendente.
Non possiamo pensare che il tunnel della crisi sia finito. Però ci sono anche delle luci a cui dobbiamo guardare.
Non solo riguardo agli indicatori economici, alcuni dei quali, in Trentino, sono migliori che altrove, ma anche, più in generale, per il senso di fiducia che si comincia a respirare.
Vi chiedo perciò di aiutarci ad alimentarlo. 
 
Come Provincia siamo chiamati a tenere fede a impegni presi, anche sul fronte dei risparmi.
Vi chiedo di trasmettere l'idea che lo scopo di tutto ciò che facciamo è il bene comune e che abbiamo gli strumenti necessari per ripartire, cogliendo tutte le opportunità che si manifesteranno.
 
Ugo Rossi

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni