Home | Sapori | Dalla «cucina del senza» nasce la «Pizza del Senza»

Dalla «cucina del senza» nasce la «Pizza del Senza»

Il piatto simbolo della cucina italiana nel mondo sarà protagonista della VII edizione di Gusto in Scena, a Venezia l’1 e il 2 marzo 2015.

image

>
La Cucina del Senza® mette alla prova la pizza.
Uno dei piatti simbolo del Made in Italy diventa protagonista a Gusto in Scena, evento enogastronomico caratterizzato dai valori storico culturali delle idee e dall’elevata qualità delle scelte, ideato e curato da Lucia e Marcello Coronini (foto).
L’appuntamento con la VII edizione è a Venezia, alla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista l’1 e 2 marzo 2015.
Dopo aver invitato chef stellati e pasticceri a presentare studi di piatti senza l’aggiunta di grassi o sale e zucchero nei dessert, in nome di uno stile di vita più sano, ma senza dimenticare gusto e sapore, Coronini, attraverso i migliori pizzaioli italiani propone la Pizza del Senza.
I maestri della pizza, provenienti da tutta Italia, sveleranno come realizzare una pizza attenta alla salute del consumatore e comunque sempre gustosa e saporita.
 
 La pizza reinterpretata con le regole de La Cucina del Senza®
Le polemiche degli ultimi giorni hanno riportato l’attenzione su uno dei piatti più amati della cucina italiana.
Fa bene o fa male? E’ ancora un alimento sano, parte integrante della cucina mediterranea o dobbiamo cercare di evitarla?
La pizza, preparata con ingredienti di qualità e con metodi di cottura attenti e scrupolosi, è e rimane un piatto sano della tradizione italiana.
Marcello Coronini, in un recente viaggio in Italia alla scoperta della pizza, si è fermato due giorni a Napoli e qui, incontrando alcuni maestri pizzaioli, si è sentito raccontare che.
«Nella tradizione napoletana il grasso aggiunto non è mai stato utilizzato. Molti credono sia fondamentale, invece fondamentale non è. E chi lo utilizza dovrebbe indicarlo nel menu, per rispetto del cliente.»
A chiusura della VI edizione di Gusto in Scena abbiamo anticipato la notizia della presenza della pizza per il 2015.
La pizza entra quindi a pieno titolo ne La Cucina del Senza® e nella due giorni di Gusto in Scena, i migliori pizzaioli d’Italia, guidati da Marcello Coronini, spiegheranno come realizzare pizze senza sale o grassi aggiunti.
Passo dopo passo, mostreranno com’è possibile preparare pizze gustose e saporite semplicemente valorizzando le materie prime che vengono utilizzate, senza la necessità di aggiungere altro.
La Cucina del Senza® sta entrando sempre di più nei menu dei ristoranti stellati e nell’alta cucina.
Grandi chef che hanno partecipato alle precedenti edizioni di Gusto in Scena hanno aderito alla proposta di Coronini, proponendo nelle loro carte piatti realizzati con questa filosofia.
Ora con la Pizza del Senza si fa un ulteriore passo in avanti.
«La pizza – spiega Marcello Coronini - è uno dei piatti simbolo della nostra tradizione, tutti lo conoscono. Inserire ne la Cucina del Senza la pizza significa avvicinare a questa rivoluzione culinaria molte più persone.»
 
 Cucinare Senza per guadagnare salute
Una nuova cucina, ma anche un nuovo stile di vita.
Nata da una felice intuizione di Marcello Coronini, La Cucina del Senza® propone lo studio di piatti senza grassi o senza sale e dessert senza zucchero aggiunti.
Un’idea fortemente innovativa per la ristorazione italiana, che ha subito conquistato chef stellati e pasticceri, tanto da indurli a introdurre piatti realizzati con la filosofia de La Cucina del Senza® nei loro menu.
La Cucina del Senza® ha l’obiettivo di dimostrare che si possono realizzare piatti gustosi anche senza l’aggiunta di sale o grassi e zucchero nei dessert.
Un concetto rivoluzionario, che viene incontro a un’esigenza sempre più sentita di uno stile di vita sano.
Moderare il consumo quotidiano di sale, ad esempio, ha un’influenza positiva sulla salute del cuore e della circolazione.
In occasione della recente giornata mondiale dedicata al cuore e alla lotta alle patologie correlate, l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, ha sottolineato la necessità di ridurre il consumo quotidiano di sale, responsabile oggi di circa 2 milioni di decessi all’anno.
La strada da seguire per unire gusto e salute è quella della creatività e della ricerca.
La natura ci viene in aiuto, ci consente di trovare alternative che rendono gustosi i piatti senza il bisogno di ulteriori e spesso nocive aggiunte.
L’Italia è un paese ricco di prodotti di altissima qualità che sono essenziali in questa impresa: un’erba aromatica o una spezia possono dare più sapore a un piatto, fondamentale che alla base ci siano prodotti di qualità, quindi naturalmente gustosi: una melanzana d’orto infornata con la pizza regala sapore e basta un po’ di parmigiano per esaltarla.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni