Home | Esteri | Libia | Profughi: «Indispensabile arrivare a un accordo con la Libia»

Profughi: «Indispensabile arrivare a un accordo con la Libia»

Colloquio telefonico del Ministro Gentiloni con il collega libico Mohamed Al Dairy

La condanna degli ultimi atti terroristici recentemente condotti da gruppi affiliati a Daesh nella città di Sirte, la grave situazione umanitaria nel Paese e la necessità che il negoziato per la costituzione di un governo libico di concordia nazionale, facilitato dall'inviato delle Nazioni Unite Bernardino León, si chiuda positivamente entro tempi molto rapidi, sono stati i temi della telefonata che il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni ha ricevuto oggi dal suo omologo libico Mohamed Al Dairy.
 
«I drammatici sviluppi nella città di Sirte – ha detto Gentiloni – sottolineano ancora una volta l'urgenza per le parti libiche di trovare un accordo basato sul testo siglato in Marocco il 12 luglio.»
«L'accordo per un governo nazionale resta la sola possibilità – ha dichiarato alla fine il Ministro Gentiloni – affinché con il supporto della comunità internazionale si possa far fronte alla violenza estremista e al peggioramento quotidiano della situazione umanitaria ed economica del Paese.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni