Home | Interno | Forze Armate | Visita in caserma Cesare Battisti e Museo degli alpini

Visita in caserma Cesare Battisti e Museo degli alpini

Una gita di istruzione organizzata per le scuole di Pietramurata e di Sarche

image

>
Venerdì 23 ottobre alle ore 8.30 due pullman, con 61 alunni, 7 docenti e 14 alpini del gruppo Monte Casale, sono partiti dalla scuola primaria don Milani di Pietramurata e dalla scuola primaria di Sarche.
Destinazione, la visita della Caserma Cesare Battisti di Trento al mattino e presso Doss Trent nel pomeriggio per conoscere il Museo Nazionale Storico degli Alpini.
La giornata formativa è stata offerta, agli alunni e ai docenti delle rispettive scuole, dal Gruppo Alpini Monte Casale.
Non sono mancate, fra le motivazioni del viaggio, alcuni cenni sulla storia degli Alpini e una lezione sui compiti svolti dal Battaglione 2° Genio Guastatori Alpini, osservando di persona i mezzi e le tecnologie che gli alpini hanno a disposizione per gli aiuti umanitari.
 
Alle 9.30 si sono aperti i cancelli della caserma Battisti e il Ten. Col. Riccardo Maria Ranganesi ha accolto i piccoli visitatori nel piazzale della bandiera per il discorso di benvenuto da parte del Comandante Col. Luigi Musti e di seguito, per una foto di gruppo innanzi allo stemma del Battaglione.
Docenti, alpini e due rappresentanti della Sezione di Trento sono stati invitati nell’ufficio del Comandante per un saluto e una presentazione più approfondita delle attività del 2° Genio Guastatori.
È stata l’occasione per uno contraccambio di doni mentre gli scolari accompagnati dai soldati, hanno proseguito la mattinata visitando i mezzi meccanici a disposizione per gli interventi.
Nella sala teatro, un responsabile, ha documentato con delle diapositive le azioni e le esercitazioni del battaglione e parecchie sono state le domande rivolte dagli scolari, segno di un rilevante l’interesse mostrato dagli alunni, soprattutto per mezzi tecnici ed operativi in dotazione utilizzate per il servizio istituzionale.
Erano esposti: gipponi, camion, ruspe, robot cerca mine, ambulanza, esperti scalatori, radio trasmittenti e una carrellata di fotografie.
Con pazienza e competenza ad ognuno è stata data una risposta appropriata.
 
Ore 12 pranzo ufficiale in mensa con self service, consumato in compagnia dei militari. 
Dopo i saluti, alle ore 13 partenza in pullman con destinazione Doss Trent.
Salita a piedi lungo la strada degli alpini.
Arrivati, sono stati accolti dal generale Stefano Basset che, dopo un breve saluto, ha proposto l’alzabandiera, coinvolgendo due scolari che con superbia e serietà hanno innalzato la bandiera.
Tre squilli di tromba hanno dato inizio alla cerimonia: tutti composti, sull’attenti, scolari e alpini hanno cantato, accompagnati dal suono della tromba, l’Inno d’Italia.
La cerimonia è terminata con le note del silenzio.
Gli scolari poi, suddivisi in due gruppi, accompagnati dal ten. Rinaldi e dal Capitano Visentainer hanno iniziato la visita del museo.
Una breve e veloce visita, causa la poca disponibilità di tempo, è stata fatta anche al mausoleo di Cesare Battisti.
Alle ore 16.15, puntuali, sono arrivati a destinazione nelle varie scuole per prendere il bus per il rientro a casa e, tutti soddisfatti, ci siamo scambiati gli ultimi saluti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone