Home | Archivio | EXPO 2015 | Il Trentino saluta EXPO Milano 2015

Il Trentino saluta EXPO Milano 2015

Palazzo delle Albere e il MUSE di Trento al centro di un racconto dedicato all’eccellenza del Prodotto Qualità Trentino

image

Il Cibo conta - Foto Matteo De Stefano.
 
Una due giorni di laboratori e degustazioni, presentazioni in anteprima e progetti speciali aperti alla cittadinanza.
Sabato 7 e domenica 8 novembre, dalle 15.00 alle 19.00, il Palazzo delle Albere e il MUSE diventano l’epicentro di una festa dedicata a quanto di meglio in campo alimentazione, agricoltura e sostenibilità il Trentino sa esprimere.
Un saluto a Expo Milano 2015 attraverso la voce di tutti gli attori che hanno dato valore e contribuito a rendere unica l’esperienza della partecipazione del Trentino all’esposizione universale.
130 giorni di apertura, 43.586 visitatori, 255 ore dedicate a laboratori didattici e degustazioni, 20 aziende e 15 associazioni di categoria coinvolte.
Sono solo alcuni dei numeri che hanno caratterizzato il progetto I territori per Expo che, in Trentino, ha trovato espressione nelle fittissimo calendario di attività proposte dal 27 maggio 2015 al Palazzo delle Albere, per la prima volta aperto al pubblico dopo significativi lavori di restauro, al MUSE di Trento, e al Mart di Rovereto.
Sabato 7 e domenica 8 novembre, dalle 15.00 alle 19.00, il MUSE e il Palazzo delle Albere ospiteranno una due giorni di attività immaginata per valorizzare e ringraziare tutte le realtà che in questi mesi hanno contribuito a presentare al meglio il prodotto Qualità Trentino, delineando con il proprio fare un quadro dettagliato delle pratiche agricole locali e delle relazioni con la dimensione sociale, antropologica, artistica e produttiva del Trentino.
 

MUSE Museo delle Scienze - Foto Matteo De Stefano.
 
 Il programma di sabato 7 novembre 
La maratona prende il via alle 15.00 negli spazi del MUSE dove, in differenti angoli del museo verranno proposti, in forma di pillole, gli atelier del fare Mani in pasta, laboratori creativi per tutta la famiglia, realizzati in collaborazione con Enti, Associazioni e Aziende del territorio.
Sarà così possibile indagare le relazioni tra il senso del gusto e il gusto estetico con il team del Mart, scoprire la biologia e la chimica del formaggio e la varietà degli ortaggi con il team del Muse o i passaggi produttivi della caramella più colorata del Trentino, la zirela, insieme all’Ecomuseo dell’Argentario.
All’interno della mostra Il cibo conta!, trasformata per l’occasione in un corner dedicato alla degustazione, gli special sponsor di Trentino in EXPO avranno la possibilità di proporre il meglio della produzione agroalimentare trentina.
Alle 18.00 il Grande Vuoto, lo spazio centrale del museo abitato normalmente solo da animali dell’ambiente alpino e exhibit, si trasformerà nella cassa di risonanza per i canti, le musiche e le danze tradizionali che costituiscono il repertorio del gruppo Abies alba, formazione che da anni esplora i territori della musica popolare trentina.
L’azione prosegue anche a Palazzo delle Albere, dove sarà possibile incontrare l’artista Flavio Marzadro, pronto a condividere con il pubblico l’immenso archivio – più di quattromila post-it e commenti – raccolti nell’ambito del progetto performativo MeLa dici la tua idea di Trentino.
L’artista, nel mese di ottobre ha sostato per 3 weekend nella lobby del MUSE, sollecitando il pubblico a condividere un pensiero o a lasciare un oggetto personale capace di rappresentare un’idea intima e unica del Trentino.
Questo corpus di pensieri è diventata ora l’installazione I have a dream che verrà inaugurata alle ore 15.00 al piano terra dello storico edificio.
Alle 15.00 delle guide d’eccezione, gli studenti dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige – FEM attenderanno il pubblico nelle sale della mostra Coltiviamo il gusto allestita a Palazzo delle Albere, mentre dalle 16.00 alle 17.00 sarà possibile visitare, sia sabato che domenica, gli orti dedicati alle colture agrarie tipiche locali, sia tradizionali che contemporanee.
 

Ort - Foto Benjamin Vitti.Orti_Foto Benjamin Vitti.
 
 Il programma di domenica 8 novembre 
Si prosegue domenica, sempre negli spazi del MUSE, con il programma di pillole di attività, dimostrazioni e con le degustazioni negli spazi della mostra Il Cibo conta!
L’area educazione del Mart propone un laboratorio per creare la propria mela colorata in 3D, mentre il MUSE invita a partecipare all’atelier di idrosommelier all’acqua e a speciali incontri ravvicinati con gli ortaggi e con il mondo delle api.
I sapori colori e i sapori della montagna d’autunno saranno al centro della proposta di Latte Trento e Molino Pellegrini di Riva del Garda e da Agriturismo Trentino, Fattoria didattica En Galavra ed Ecomuseo della Judicaria.
Dalle 15.30 il MUSE accoglierà L’Altro Movimento danza il MUSE che animerà gli spazi del museo con una serie di momenti coreografici ispirati alla storia della vita, alla preistoria, alla natura e all’ambiente.
La giornata di domenica avrà come momento centrale la presentazione in anteprima, alle 17.00 negli spazi affrescati del secondo piano di Palazzo delle Albere, del libro Cibo di Andrea Segrè, Professore ordinario di politica agraria comparata presso Alma Mater Studiorum dell’Università di Bologna e Presidente della Fondazione Edmund Mach.
Scrive Segrè nella presentazione: «Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta).»
Il libro, pubblicato per i tipi del Mulino Cibo intende fare chiarezza sulla cultura alimentare del nostro paese, ponendosi in contrapposizione con quel «mondo variegato di affabulatori, avvelenatori, blogger, commercianti, chef, consulenti, criminali, dietisti, guru, industriali, nutrizionisti, presentatori, professori, ricercatori, ristoratori, sofisticatori, truffatori – solo per elencare le categorie principali, rigorosamente in ordine alfabetico e non di apparizione».
Perché l’uomo non è più ciò che mangia, non sa più cosa mangia e neppure perché.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone