Home | Interno | Rovereto | Presentato l'annuario statistico di Rovereto 2015

Presentato l'annuario statistico di Rovereto 2015

La popolazione residente è di 39.369 unità di cui il 52,37% femmine e il 47,63% maschi – Il saldo rispetto all'anno precedente è positivo di +136 unità

È stato presentato stamane alla presenza dell'assessore competente Mario Bortot l'annuario statistico demografico con i dati aggiornati al 2015.
La popolazione residente nel Comune di Rovereto al 31 dicembre 2015 è pari a 39.369 unità di cui 20.616 femmine (52,37%) e 18.753 (47,63%).
Il saldo di popolazione rispetto all'anno precedente è positivo di +136 unità, dato sopratutto dal movimento migratorio, che presenta un segno positivo di +190 unità, a fronte di quello del movimento naturale, nati vivi meno morti, che presenta un saldo negativo di -54 unità.
Il movimento naturale è dato da 350 nuovi nati, 11 in più rispetto all'anno precedente che aveva registrato la nascita di 339 nati, mentre si sono registrati n. 404 decessi, in aumento rispetto all'anno precedente di 24 unità (380).
La componente migratoria, dovuta alla differenza tra iscrizioni e cancellazioni anagrafiche derivanti da trasferimenti di residenza e altri movimenti anagrafici, è risultata positiva di 190 unità, dovute all'iscrizione di n. 1.382 persone (erano 1280 nel 2014) ed alle cancellazioni di 1192 persone (1277 nel 2014).
 
Il responsabile dei servizi Anagrafe Oscar Sponza ha sottolineato che i dati forniti stamane sono quelli rilevati nel corso dell'anno dall'Ufficio Affari Demografici comunale e pubblicati attraverso l'annuario statistico allegato.
In merito ai flussi migratori si evidenzia come la percentuale più ampia, superiore al 50% del totale, di persone iscritte e cancellate provengano o siano destinate da/a comuni del Trentino Alto Adige. Inoltre il 16,11% del totale è rappresentato da persone non più presenti sul territorio e cancellate per irreperibilità (192 unità di cui 169 rappresentato da popolazione straniera).
Quanto ai dati il 43,95 % (44,25% nel 2014) della popolazione residente è di stato civile coniugata, mentre il 41,40% (41,10% nel 2014) è di stato civile celibe/nubile.
I vedovi/e rappresentano il 6,96% (7% nel 2014) dei residenti mentre i divorziati il 3,62% (3,53% nel 2014).
C'è una marcata differenza di valori tra le persone di sesso maschile e femminile con lo stato civile vedovo: i maschi sono 443 - 2,36% (438 - 2,35% nel 2014) mentre le femmine 2299 - 11,15% (2.307 - 11,21% nel 2014).
 
L'età media della popolazione è pari a 44,07 anni (43,86 nel 2014), tenendosi in leggero ma costante aumento negli anni.
Nel 1989, quindi 26 anni fa, l'età media era pari a 39,43 anni.
Tale media è data dalla somma dell'età media dei cittadini italiani, pari a 45,70 anni (45,66 nel 2014) con quella relativa ai cittadini stranieri, pari ad anni 32,18 (31,49 nel 2014).
Tra la popolazione residente si registrano 21 persone ultracentenarie, tutte di sesso femmine.
Alcune curiosità: la circoscrizione più numerosa in città rimane la “Centro” con 9.335 unità, in leggero aumento rispetto all'anno precedente (+26 unità).
Da sola rappresenta il 23,7% della popolazione. In costante aumento negli anni anche la circoscrizione Sacco-San Giorgio, ormai consolidatasi come la seconda più numerosa (+199 unità, 20,2% sul totale popolazione).   
La parrocchia più numerosa in città rimane invece quella di Borgo Sacco con 5.467 persone, in leggero aumento rispetto all'anno scorso (+93 unità), seguita dalla Parrocchia di San Giuseppe-San Rocco con 5.111 persone (in decremento di -60 unità rispetto all'anno scorso).
Le persone «senza fissa dimora» (quelle risultanti all'Ufficio Anagrafe) sono 15, in calo di 5 unità rispetto all'anno scorso.   
 
I cognomi più diffusi dei residenti in Rovereto sono Fait, Potrich, Manica, Setti, Manfrini. I nomi sono Maria, Anna, Francesca ed Elena per le femmine; Andrea, Marco, Paolo e Alessandro per i maschi.
I nomi dei nuovi nati nel 2015 più diffusi sono Sofia, Aurora, Chiara e Greta per le neonate; Davide, Francesco, Federico e Pietro per i neonati.
Un dato importante è quello della popolazione anziana. La popolazione ultra 60enne rappresenta il 28,66 % (28,34% nel 2014) sul totale; quella ultra 65enne il 22,78% (22,35% nel 2014);quella ultra 70enne il 16,82% (16,67% nel 2014); quella ultra 75enne l'11,85 (11,54% nel 2014), tutte percentuali in leggero e costante aumento negli anni.
Vive in famiglia unipersonale il 28,17% degli ultra 60enni, il 30,22% degli ultra 65enni, il 33,75% degli ultra 70enni e il 37,76% degli ultra 75enni.
Nella Circoscrizione Centro vi sono residenti il maggior numero di anziani ultra 65/70/75enni, mentre gli ultra 60enni sono presenti in maggior numero nella Circoscrizione Nord.
 
Il numero delle famiglie presenti sul territorio comunale sono 17.284, in aumento di 93 unità rispetto all'anno precedente.
Il numero di componenti medi per famiglia è di 2,28. Rispetto agli altri nuclei familiari, tutte in leggero aumento numerico, le famiglie composte da tre componenti hanno avuto un leggero calo in 57 unità (15,9% sul totale delle famiglie).
Le famiglie con un unico componente rappresentano il 37,5% sul totale delle famiglie, vale a dire più di un terzo.
Di queste il 59,26% è costituito da donne.
Delle famiglie unipersonali 2710 nuclei sono costituiti da persone della fascia di età 65 anni in poi, di questi 665 sono maschi e 2045 sono femmine.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni